Venerdì 22 Settembre 2017

Casa "chiusa" scoperta e sigillata dai Carabinieri a Lido di Savio. Una trans arrestata, una espulsa

Venerdì 14 Luglio 2017
Immagine storiche di Case Chiuse

Sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Sono queste le accuse che hanno portato all'arresto di una prostituta transessuale brasiliana di 41 anni a Lido di Savio. Le indagini e l'azione sono state condotte dai Carabinieri della locale stazione e dalla Compagnia di Cervia Milano Marittima.

 

Gli uomini dell'Arma hanno individuato la "casa chiusa" abusiva, sorprendendo sul fatto la prostituta transessuale brasiliana che la gestiva proprio all’ingresso e due prostitute sistemate in due distinti locali: un/una transessuale brasiliano/a di 28 anni, non in regola con il permesso di soggiorno è stato colto/a in flagranza di reato mentre stava facendo sesso con un cliente ravennate. Per quest'ultima persona è stato avviato l’iter per la sua espulsione dal territorio nazionale. L'appartamento di Lido di Savio naturalmente è stato chiuso sul serio e posto sotto sequestro. 

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it