Giovedì 27 Luglio 2017

Tagliani (Atersir): i rilievi Anac riguardano Hera, noi l'abbiamo sanzionata con 700 mila euro

Venerdì 14 Luglio 2017
Tiziano Tagliani

“Pronti gli atti tecnici per le gare di Parma e Ravenna. Gli altri affidamenti nei tempi più rapidi possibili. Maggiore stabilità normativa e più personale garantirebbero più celerità” dice il Presidente Atersir

Tiziano Tagliani Presidente di ATERSIR - Agenzia Territoriale dell'Emilia-Romagna per i Servizi Idrici e Rifiuti nonché Sindaco di Ferrara, in replica agli articoli sulla delibera Anac di attività ispettiva su Hera e Herambiente dichiara: “La gran parte dei rilievi Anac è relativa agli appalti di Hera ed Herambiente di cui sono e restano responsabili dette società." 

 

"Peraltro anche ATERSIR quando ha ricevuto segnalazioni di inadempienze contrattuali, fatte le dovute istruttorie, ha agito per competenza ad esempio penalizzando per oltre 700 mila euro il primario gestore dell’ambito regionale. Nonostante la limitata dimensione della struttura, ormai nota a tutti, in ambito rifiuti sono stati predisposti ed approvati per sei annualità Piani Economico-Finanziari dei comuni, accompagnato l’incremento della raccolta differenziata (passata dal 53% del 2012 al 62% del 2016) e attuato le previsioni della Legge Regionale sull’economia circolare (L.R. 16/2015). - prosegue la nota del Presidente ATERSIR e Sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani - Il tutto con un livello tariffario che è al di sotto della media nazionale e del nord-Italia. Abbiamo dato corso alle decisioni dei territori e, dove il quadro è risultato stabile e condiviso gli affidamenti del servizio rifiuti sono stati avviati e completati da ATERSIR come nel caso del territorio tra le province di Bologna e Modena affidato a Geovest e di un’importante parte del territorio forlivese affidato ad Alea – peraltro sottraendo a Hera un’ampia porzione di territori precedentemente da questa gestita."

 

"Sono pronti gli atti tecnici per le gare di Parma e Ravenna. - continua Tagliani - Gli altri affidamenti saranno realizzati nei tempi più rapidi possibili. Maggiore stabilità normativa e più personale garantirebbero maggiore celerità. La sfida che stiamo cercando di vincere non è solo tecnico-giuridica. In questi mesi l’Agenzia ha dovuto fare i conti con importanti variazioni normative ben note all’Anac a partire dello stesso Codice degli Appalti –approvato nell’aprile 2016 e più volte modificato, da ultimo con il correttivo dello scorso 20 maggio. Tutto ciò senza poter ignorare le particolarità e le richieste dei comuni, su una materia che è spesso di primario interesse per le comunità locali, non solo per quanto riguarda l’organizzazione del servizio ma anche per tematiche di particolare rilievo sociale come quella che attiene la normativa del lavoro e al trattamento del personale impiegato. Non è un caso che nel Paese non ci risultino né agenzie né ambiti, né gare – salvo poche eccezioni, anch’esse connotate da notevoli difficoltà - che possano paragonarsi allo stato di attività raggiunto da ATERSIR” conclude il Presidente ATERSIR Tiziano Tagliani.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it