Venerdì 22 Settembre 2017

Fedeltà ai valori della Costituzione come requisito per l’utilizzo degli spazi pubblici a Cesena

Martedì 12 Settembre 2017
La fontana monumentale di Cesena: in arrivo adeguamenti per il regolamento sull'uso di piazze e spazi pubblici

Piazze e altri spazi saranno off limit per Forza Nuova e tutti i movimenti che "fanno propaganda ispirata a sentimenti antidemocratici, all'odio razziale, all'omofobia, all'antisemitismo" nella proposta che il sindaco Paolo Lucchi sottoporrà al consiglio comunale

Piazze e spazi pubblici, a Cesena, saranno off limits per Forza Nuova e per tutti i movimenti che "fanno propaganda ispirata a sentimenti antidemocratici, all'odio razziale, all'omofobia, all'antisemitismo". In pratica, chi non mette nero su bianco la propria fedeltà ai valori della Costituzione sarà fuori dall'utilizzo degli spazi pubblici. La proposta arriva dal sindaco Paolo Lucchi, che la sottoporrà nei prossimi giorni al vaglio del Consiglio comunale in forma di ordine del giorno della Giunta. 

Il documento, spiega Lucchi in una lettera, vuole avviare un percorso per adeguare i regolamenti comunali in questo senso e "impedire ai gruppi e ai movimenti di ispirazione nazifascista di utilizzare per le loro manifestazioni spazi pubblici cittadini".
Questo sulla scia "dei preoccupanti segnali di recrudescenza di questa ideologia registratisi anche a Cesena come nel resto d'Italia", e "per ribadire il rigetto di qualsiasi sentimento antidemocratico e discriminatorio".
Tra gli esempi citati dal sindaco, la volontà di Forza Nuova di organizzare il 28 ottobre, una manifestazione rievocativa della "infausta marcia su Roma, momento fondante della dittatura fascista nel nostro Paese". Con il provvedimento, quindi, "si impedirebbe automaticamente ai movimenti di ispirazione neofascista, di utilizzare le piazze della nostra citta' e tutti gli edifici pubblici per le loro manifestazioni di propaganda", senza dover ricorrere ad interventi ministeriali o governativi.

Gli spazi pubblici di Cesena, conclude il primo cittadino, "non possono prestarsi a momenti di propaganda razzista, xenofoba, antisemita ed antidemocratica: sarebbe uno sfregio alla storia della nostra citta' e dei tanti cesenati che sacrificarono la propria vita per garantire la Liberazione dal nazifascismo, contribuendo alla nascita della Costituzione repubblicana".

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it