Domenica 23 Settembre 2018

Maltempo: sei persone evacuate a Novafeltria rimaste isolate a causa della frana di Libiano

Lunedì 12 Marzo 2018
Foto di repertorio

Altri dissesti si segnalano a Sant'Agata Feltria, Casteldelci, Pennabilli e Poggio Torriana. Prosegue anche martedì 13 l'allerta

Ancora allerta in Emilia Romagna per piogge e frane dopo la recente ondata di maltempo che tra domenica 11 e lunedì 12 ha visto cadere pioggia, soprattutto sulla fascia appenninica centro occidentale, per piu' di 50 millimetri in sei ore con punte superiori a 70 millimetri. In particolare sotto stretto monitoraggio è la situazione nel Riminese: a Novafeltria (frana di Libiano) l'evoluzione del movimento franoso ha comportato la completa interruzione della viabilita' con l'allontanamento di sei persone per l'isolamento di alcuni nuclei abitati. 

Altri dissesti si segnalano a Sant'Agata Feltria, Casteldelci, Pennabilli e Poggio Torriana. 

Complessivamente, quasi tutti i corsi d'acqua dell'Emilia Romagna hanno registrato superamenti di soglia tra la giornata e la notte di domenica. Nel dettaglio le piene hanno riguardato: Montone, Savio, Marecchia, Lamone, Bidente, Rabbi e Ronco (in Romagna), Reno e affluenti (Idice, Samoggia, Setta, Savena, Savena abbandonato, Quaderna), Secchia, Panaro, Enza, Parma, Baganza, Taro, Ceno, Cedra, Arda, Trebbia, Aveto. Le piene stanno defluendo ovunque senza particolari problemi con il passaggio del colmo di piena del Reno dalla sezione di Cento, nel Ferrarese, atteso nelle prime ore del pomeriggio.

Intanto, per tutta la giornata di lunedì 12 e per martedì 13 prosegue l'allerta arancione per criticita' idraulica nella pianura emiliana orientale e centrale e nella costa ferrarese, emessa dalla protezione civile regionale. Le deboli precipitazioni (meno di 10 mm nelle 24 ore) attese domani su tutta l'Emilia Romagna, con possibili rovesci sui rilievi centrali, insieme all'apporto della fusione della neve, fanno mantenere il codice giallo per le piene anche sui bacini romagnoli ed emiliani orientali, pianura e costa romagnola, pianura emiliana orientale e costa ferrarese. Le precipitazioni si prevedono in esaurimento a partire dal settore occidentale nel pomeriggio di martedì 13. 

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it