Domenica 19 Agosto 2018

Controlli antidroga. Tanti grammi di hashish e cocaina addosso e nel suo rifugio: arrestato

Giovedì 9 Agosto 2018
(foto di repertorio)

Possedeva diversi grammi di cocaina e hashish, nonché la somma di 605 euro, verosimilmente provento dell’attività di spaccio di stupefacenti, oltre a quattro telefoni cellulari dei quali non era in grado di giustificare la provenienza. Così, E.D.A., 34enne cittadino marocchino, con numerosi precedenti penali per reati inerenti il patrimonio e gli stupefacenti, è stato arrestato ieri, mercoledì 8 agosto, dal personale della Narcotici della Squadra Mobile durante un controllo nelle zone balneari della provincia.

Gli agenti hanno bloccato il cittadino marocchino dopo un breve pedinamento, non appena, proveniente dalla vicina pineta, si sedeva ai tavoli di un bar di uno stabilimento balneare. La perquisizione del marsupio indossato dall’uomo consentiva di rinvenire 6,5 grammi di cocaina e 28 grammi di hashish, oltre al denato e ai telefoni cellulari.
La successiva perquisizione locale del casolare abbandonato dove lo straniero ha trovato rifugio, permetteva di sequestrare altri due pezzi di hashish del peso complessivo di grammi 2,9, un bilancino elettronico di precisione e due ulteriori telefoni cellulari, anche questi di verosimile provenienza illecita.

Su disposizione del Pubblico Ministero di Turno, Dott.ssa Marilù Gattelli, l’arrestato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura, in attesa dell’udienza per direttissima celebratasi in mattinata. Il Giudice Unico di Primo Grado, Dr.ssa Marini, dopo la convalida dell’arresto, ha condannato E.D.A. a due anni di reclusione ed euro 4000 di multa oltre a disporre la misura del divieto di dimora nella provincia di Ravenna.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it