Martedì 19 Marzo 2019

Tutti al mare nessuno escluso. Il ricavato della Tombola della Befana del Clai finanzia il progetto

Lunedì 7 Gennaio 2019

Dopo aver realizzato il sogno di restituire ai malati di SLA la possibilità di fare un bagno in mare, aprendo "Tutti al mare. Nessuno escluso", il primo stabilimento balneare ideato per persone con gravi disabilità a Punta Marina, l’Associazione “Insieme a te” di Faenza guarda già alla prossima estate pensando a come far vivere il sogno a più persone con l’aiuto di tutti.

 

“L’obiettivo di quest’anno – dice Debora Donati di “Insieme a te” – è dare ancora più forma a quello che la scorsa estate è stato un successo. Stiamo lavorando per offrire più servizi, più attrezzature e soddisfare ogni singolo bisogno che queste ragazzi necessitano. L’accesso sarà gratuito, apriremo per tutto il mese di luglio e agosto, le postazioni sotto i gazebi da sette diventeranno dieci e ci saranno tre colonnine per l'erogazione di acqua ed energia elettrica. Ogni box sarà predisposto con lettini maxi e un materasso antidecubito, ci saranno tende che permetteranno ai ragazzi di cambiarsi e sette ausili per andare in mare. Infine, abbiamo previsto docce calde e una pavimentazione per l’accesso alle carrozzine dall’entrata fino in riva al mare”.


Accanto a Debora e all’Associazione di volontariato “Insieme a te” quest’anno ci saranno degli amici in più. Dopo le attività di promozione in ambito sportivo, ai contributi in campo culturale e sociale e alle iniziative per valorizzare il patrimonio artistico locale, i soci allevatori e dipendenti di Clai hanno deciso di donare l’intero incasso della “Tombola della Befana” all’Associazione di Faenza che aiuta i malati di SLA e le persone con gravi disabilità.


“L’idea di creare “Insieme a te” è nata nel luglio del 2017 quando dopo 4 anni di malattia siamo riusciti a portare mio marito malato di SLA in Puglia, nel Salento, allo stabilimento "Io posso”, il primo in tutta Italia con accesso attrezzato – spiega Barbara Donati - Abbiamo percorso 800 km per fare un bagno in mare insieme alle nostre 3 figlie. Da lì è nata la voglia di poter condividere questo sogno insieme anche qui, nella nostra Riviera. A dicembre 2017 è nata l’associazione “Insieme a te”. Il Venerdì Santo dalla Regione Emilia Romagna e il Comune di Ravenna ci viene assegnato un pezzo di spiaggia, il Lunedì Santo mio marito Dario viene a mancare, ma con la consapevolezza di un sogno che si realizzerà e che potrà far felici tante altre famiglie”.


La Cooperativa di Imola rilancia così ancora una volta il suo sostegno a numerose realtà territoriali. Un impegno voluto fin dal primo anno della sua nascita, nel 1962, e che si è consolidato nel tempo arrivando ad appoggiare oltre cinquanta identità locali tra società, imprese, associazioni e istituzioni.


www.insiemeate.org

 

Per sostenere i progetti dell’Associazione “Insieme a te”:

· Iscrizione all’Associazione;
· Bonifico bancario (IBAN IT81F0854223700000000289374);
· Donazione direttamente all’Associazione;
· Partecipazione e collaborazione ad eventi per approfondire la conoscenza dei progetti dell’Associazione;
· Organizzazione di raccolte fondi a favore di un progetto specifico;


 


 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it