Mercoledì 20 Febbraio 2019

Ravenna protagonista in tv sul suo rapporto con il mare. Voce narrante Matteo Cavezzali

Venerdì 8 Febbraio 2019
Matteo Cavezzali e il Moro di Venezia

"Di là dal fiume e tra gli alberi". Citando Ernest Hemingway, la rete Tre della Rai proporrà nelle prossime settimane una serie di programmi di divulgazione per raccontare il rapporto di alcune città italiane con il mare. Fra queste città c'è anche Ravenna. Una troupe della Rai guidata dalla regista Monica Ghezzi sarà a Ravenna la prossima settimana per girare. Fra i protagonisti del mosaico di racconti della trasmissione dedicata a Ravenna c'è lo scrittore Matteo Cavezzali, scelto dalla Rai dopo la notorietà conquistata con il libro "Icarus. Ascesa e caduta di Raul Gardini."

La mente corre subito al Moro di Venezia e alla fantastica avventura dell'America's Cup. E naturalmente Cavezzali anche di questa vicenda, ormai a lui familiare, finirà per parlare. Ma sono quattro i filoni principali da lui scelti come traccia o canovaccio per la sua narrazione.

"Parlerò dell'estate sulle nostre spiagge, naturalmente, e di quel rapporto intimo e quasi domestico che si consuma fra i ravennati e il mare sui nostri lidi nella bella stagione. - ci dice Cavezzali - Poi parlerò del porto industriale e commerciale e quindi diventa protagonista il fattore economico, così importante per tante famiglie ravennati. Il terzo aspetto è quello della Darsena di Città, ovvero di una città che riscopre di avere un porto a poche centinaia di metri dalla piazza e lavora per rigenerarlo. Infine c'è tutto l'aspetto storico, con il racconto delle glorie del passato e la visita all'Antico Porto di Classe e al Museo Classis Ravenna appena inaugurato."

Cavezzali è già stato qua e là insieme agli autori della trasmissione per suggerire location e scorci da riprendere. "Io ho fatto loro una serie di proposte sulla base del mio ruolo di narratore - dice - poi decideranno gli autori. Spero si fideranno dei miei suggerimenti."

Matteo non è l'unico narratore, anche se non è in grado di rivelarci quali altri personaggi ravennati compariranno nella trasmissione che andrà in onda a marzo (e sarà trasmessa anche su Rai5). Confessa che la luce di Ravenna piace agli autori. "Quando li ho portati al mare, sebbene ora siamo in pieno inverno, hanno detto che questa è la luce giusta per fare buone riprese."

Quindi il rapporto fra Ravenna e il mare probabilmente verrà posto proprio nella "giusta luce". Molto dipenderà dall'affabulazione dei narratori. Il resto lo farà la luce di Ravenna, appunto. E per una volta, non solo quella dei mosaici.

A cura di P. G. C. 

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it