Mercoledì 21 Febbraio 2018

Ambiente

Il sindaco Gnassi al ministro Galletti: "Il Psbo candida Rimini a capitale della sostenibilità"

Martedì 20 Febbraio 2018
Il ministro Galletti con il sindaco di Rimini Andrea Gnassi e i candidati del centrosinistra Sergio Pizzolante e Tiziano Arlotti

Visita al cantiere simbolo del piano che porterà a chiudere tutti gli scarichi a mare. Dal Cipe in arrivo altri 16,8 milioni di euro

Invece di far costruire un grattacielo, come da programmi, "ci siamo occupati del futuro", per fare di Rimini "la capitale dello sviluppo sostenibile". E' con un'oratoria entusiasta che il sindaco Andrea Gnassi accoglie il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, stamane in piazza Kennedy, il cantiere simbolo del Psbo, il piano che portera' a chiudere tutti gli scarichi a mare di Rimini

Indotto da 4 miliardi riqualificando il 10% del patrimonio immobiliare dell'Emilia-Romagna

Giovedì 15 Febbraio 2018
Idee in campo per il rilancio dell'edilizia in regione

Le linee guida di Build Lab: risparmi energetici per 88 milioni l’anno e 31 mila posti di lavoro sono le ricadute possibili di un’innovazione di sistema che coinvolge gli operatori della filiera edilizia

Si potrebbe creare un indotto da 3,9 miliardi di euro, occupando circa 31mila persone e ottenendo risparmi energetici per circa 88,3 milioni di euro all’anno riqualificando il 10% degli edifici costruiti in Emilia-Romagna prima del 1980 corrispondenti a circa 124 milioni di metri quadrati in totale. Build Lab, Laboratorio di Innovazione e Finanza per l’Edilizia Sostenibile dell’Emilia-Romagna, coordinato da ASTER, la società regionale per l’innovazione e la ricerca industriale, e Nomisma, ha elaborato delle linee guida per supportare la ripresa del mercato e allargare la scala e la portata della riqualificazione del patrimonio costruito: fondamentale è rivedere le modalità con cui i progetti di riqualificazione vengono elaborati, valutati e finanziati. I risultati delle attività di Build Lab sono stati presentati giovedì 15 febbraio al MAST di Bologna.

Nasce in Romagna “Alberi Sparsi”, prima rete d’imprese nel settore del verde

Domenica 11 Febbraio 2018

Nasce a Forlì ma abbraccia la via Emilia la prima rete d’imprese nel settore del “verde". “Alberi Sparsi” è una rete dove il verde è uno stile di vita e si sviluppa fra Forlì, Faenza e Imola. Le reti di impresa sono una realtà sempre più significativa per il tessuto economico, anche a livello territoriale. Ultima in Romagna, in ordine cronologico, ma prima per ambito di intervento è “Alberi Sparsi” gruppo che opera nel settore del garden e caso unico a livello nazionale. Trattandosi, infatti, del primo caso apripista a livello italiano, lo studio del contratto è stato affidato a TeamReti Italia (Rete di Imprese incubatore di Reti collegato ad AssoretiPmi) ed Elyka Srl.

Gli imprenditori agricoli under 35 della Romagna nominano il nuovo comitato e programmano il 2018

Giovedì 8 Febbraio 2018
Brindisi dei giovani imprenditori agricoli di Coldiretti Forlì-Cesena e Rimini al Podere Bianchi di Coriano

Crescita e formazione sono nel futuro di Giovani Impresa, l’associazione aderente a Coldiretti Forlì-Cesena e Rimini

Gli imprenditori agricoli di Giovani Impresa under 35 aderenti a Coldiretti Forlì-Cesena e Rimini, riuniti in assemblea a Coriano, hanno programmato l'attività per il 2018. Sono previsti momenti istituzionali, di aggregazione e di formazione, in particolare rivolta alla filiera corta, alla vendita diretta e alla corretta predisposizione di bilanci e business plan aziendali. Per dare un senso concreto alle aspirazioni dei giovani agricoltori si è concordato anche un percorso formativo con un programma da definire di visite a realtà analoghe in Italia e all’estero.

Pioggia e neve su Emilia Romagna: qualche criticità anche su strade e autostrade

Sabato 3 Febbraio 2018
Questa la situazione nell'appennino bolognese

La pioggia battente non accenna per ora a dar tregua su tutto il territorio provinciale, mentre sulle colline, da Faenza a Forlì, sono caduti i primi consistenti fiocchi di neve. A Ravenna la temperatura si è fatta più rigida e la pioggia non accenna ad attenuarsi, come sul resto della Bassa Romagna. Dalla tarda mattinata di oggi Faenza appare imbiancata da una spolverata di neve, mentre nel forlivese ne sono caduti alcuni centimentri. 

Nevicate previste per sabato 3 febbraio: pronto il piano d'intervento del Comune di Cesena

Venerdì 2 Febbraio 2018
Spartineve in azione (immagine d'archivio)

La previsione dell'arrivo della neve a bassa quota nella mattina di sabato 3 febbraio, con possibilità di precipitazioni anche in pianura, ha fatto scattare i preparativi per avviare gli interventi in caso di neve e ghiaccio da parte del Comune di Cesena sull'intero territorio di competenza. Il numero di spartineve a disposizione è di 67, più 5 adibiti a pulizia parcheggi per un totale di 72, comprensivi di 6 mezzi spandisale. Vi sono inoltre a disposizione altri 2 mezzi spandisale. Gli spartineve entrano in azione solo quando si è depositata a terra una quantità di neve sufficiente per poter essere portata via dalle pale dei mezzi.

Gessi dell'Emilia-Romagna tra le proposte Unesco come siti naturalistici del patrimonio mondiale

Giovedì 1 Febbraio 2018

Soddisfazione della consigliera regionale Rontini: «La valorizzazione della geodiversità può offrire grandi opportunità al nostro territorio»

Prosegue il percorso, condiviso da diversi attori tra cui la Regione stessa, per aggiungere le aree carsiche gessose emiliano-romagnole all’elenco italiano dei siti naturalistici per il patrimonio mondiale dell'umanità. Soddisfazione per questo primo risultato arriva dalla consigliera Manuela Rontini, presidente della commissione "Territorio Ambiente" dell'Emilia-Romagna. 

Qualità dell'aria: a Rimini finisce l'emergenza, si torna a respirare e a circolare liberamente

Giovedì 1 Febbraio 2018
I gas di scarico hanno avuto pietà, l'aria è respirabile e si torna a girare

Via libera da venerdì 2 febbraio, c'è stato il rientro nel valore limite giornaliero di polveri sottili PM10 nel territorio della provincia

Cessano da venerdì 2 febbraio le misure d'emergenza attivate lo scorso sabato 26 gennaio, per il contenimento e la riduzione dell'inquinamento atmosferico, a causa dello sforamento continuativo del valore limite giornaliero di polveri sottili PM10.

Trivelle: ricorso al Tar del Comune di Cattolica contro la nuova piattaforma in Adriatico

Mercoledì 31 Gennaio 2018
Foto di repertorio

Si chiede di annullare il parere positivo del ministero dell'Ambiente per la 'Bianca & Luisella'

Al Tar contro la piattaforma nell'Adriatico 'Bianca & Luisella'. Il ricorso promosso dal Comune di Cattolica è stato infatti notificato sabato al tribunale amministrativo del Lazio, chiedendo di annullare il decreto del ministero dell'Ambiente con cui è stato espresso un giudizio positivo di compatibilità ambientale. 

Rifiuti, consiglieri Pd in Regione: "Concluso trasferimento da discarica Imola a inceneritore Forlì"

Mercoledì 31 Gennaio 2018
L'inceneritore di Forlì (foto d'archivio)

Valentina Ravaioli e Paolo Zoffoli replicano alle dichiarazioni del leghista Massimiliano Pompignoli: il termovalorizzatore forlivese è stato usato per il tempo strettamente necessario, dal 15 al 29 gennaio

La Giunta della Regione Emilia-Romagna, nel corso dell'ultima Assemblea Legislativa, ha risposto in merito al conferimento dei rifiuti urbani del faentino al termovalorizzatore di Forlì. In particolare, l'assessora Paola Gazzolo ha chiarito che, come previsto dalla delibera di Giunta regionale Dgr 34/2018, adottata dopo la sentenza del Tar sulla discarica di Imola, il termovalorizzatore forlivese è stato usato per il tempo strettamente necessario: dal 15 al 29 gennaio. Escluse le domeniche, si tratta di 13 giorni.

Emergenza smog: 8 città "fuori legge" in E-R, ma la situazione non migliora nei piccoli centri

Martedì 30 Gennaio 2018
Immagine di repertorio

Sul punto si sono espressi Codacons e Legambiente E-R; con un esposto presentato alle Procure e ai Prefetti si chiederà l'elenco dei comuni che nel 2017 hanno sforato i limiti annuali di polveri sottili nell’aria

Con un esposto che sarà presentato in questi giorni alle Procure competenti e ai Prefetti, il Codacons - Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori - chiede il commissariamento dei comuni dell'Emilia Romagna che nel corso del 2017 hanno sforato i limiti annuali di polveri sottili nell’aria, mettendo così a rischio la salute della popolazione.

Rifiuti, Pompignoli (Lega) attacca Regione: “Forlì continuerà a bruciare parte dei rifiuti di Imola”

Martedì 30 Gennaio 2018
Il termovalorizzatore di Forlì visto dall'alto (foto d'archivio)

Il consigliere del Carroccio: "Giunta non dà conferme su tempi e quantitativi, risposta evasiva dell'assessore Gazzolo"

Per quanto tempo i rifiuti della discarica Tre Monti di Imola arriveranno al termovalorizzatore di Forlì e soprattutto in che quantità. E' quello che chiede la Lega Nord oggi in Aula, all'Assemblea legislativa dell'Emilia Romagna, dopo che la sentenza del Tar ha bloccato il progetto di ampliamento della discarica imolese.

Parco del Delta del Po: al via la sfida per l'intesa unitaria. I sindaci incontrano gli stakeholders

Sabato 27 Gennaio 2018
Immagine di repertorio - Parco del Delta del Po

"Dopo aver raccolto le opinioni degli stakeholders emiliano-romagnoli, ci confronteremo con quelli del Veneto e poi seguirà l'accordo delle Regioni e del Ministero" afferma la consigliera regionale Marcella Zappaterra

ll tema di una governance unitaria (in mano in primis alle regioni Emilia Romagna e Veneto e a tutte le istituzioni territoriali interessate al nuovo iter di unificazione), intorno alla quale tessere i processi di crescita e di valorizzazione del Parco Unico del Delta del Po - argomento "caldo" degli ultimi mesi, su cui si sono espressi con insistenza i Sindaci e la Comunità del Parco -  è stato centrale negli incontri avviati ieri, venerdì 26 gennaio, a Comacchio, nella sede dell'Ente di gestione per i Parchi e le biodiversità - Delta del Po. 

Cia Romagna: Danilo Misirocchi confermato presidente per i prossimi quattro anni

Venerdì 26 Gennaio 2018
Il presidente Danilo Misirocchi con i vice presidenti Lorenzo Falcioni (a sinistra) e Guglielmo Mazzoni (a destra)

"Il modello di sviluppo dell’agricoltura è sostenibile, tiene insieme innovazione e territorio per vincere la sfida del futuro". L'assemblea elettiva a Cesena sceglie come vice presidenti Lorenzo Falcioni (vicario) e Guglielmo Mazzoni

È Danilo Misirocchi a guidare la Confederazione italiana agricoltori della Romagna per il mandato dei prossimi quattro anni. Il ravennate Misirocchi - presidente pro tempore della giovanissima ‘Cia Romagna’ nata il 14 dicembre 2017 dalla fusione delle Cia provinciali di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini - è stato confermato dall’Assemblea elettiva, la prima di Cia Romagna, riunitasi giovedì 25 gennaio a Cesena. Confermati ed eletti i vicepresidenti Lorenzo Falcioni (vicario) da Rimini e Guglielmo Mazzoni di Cesena.

Pesca di frodo, Liverani (LN): "Affidare la tutela delle acque alle associazioni sportive"

Martedì 23 Gennaio 2018

In sostanza, si tratta di prevedere, come ha fatto il Veneto con la legge regionale numero 19 del 1998, che la Provincia o l'ente di riferimento possa rilasciare concessioni di pesca ad enti pubblici, ad associazioni o società di pescatori sportivi e al Coni

“Affidare la gestione delle acque alle associazioni sportive per tentare di contrastare il bracconaggio ittico e lo spopolamento dei fiumi. L’Emilia Romagna è l’unica Regione, insieme alla Toscana, a non concedere ancora questa possibilità. E' ora di adeguarci. Presenteremo un progetto di legge per superare un immotivato gap culturale che nuoce esclusivamente al territorio”. Con questi presupposti il gruppo Lega Nord in Regione presenterà una proposta di legge che depositerà nei prossimi giorni, con firma del capogruppo Alan Fabbri e condivisa anche dai consiglieri Andrea Liverani, Marco Pettazzoni e Matteo Rancan.

Sicurezza nel settore dell'agricoltura: a Forlì un incontro del Pd con ospite il ministro Martina

Venerdì 12 Gennaio 2018
Maurizio Martina (Pd) ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali

Cosa ci attende nel 2018, tra nuove normative e costi di gestione aziendale. L’appuntamento è per lunedì 15 gennaio alle 19.30 alla Sala Europa della Fiera.

E' il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina (nonché vicesegretario del Pd) l'ospite principale di un incontro organizzato dal Partito Democratico forlivese. Lunedì 15 gennaio, alle 19.30, alla Sala Europa della Fiera di Forlì in Via Punta di Ferro 2 si parlerà della sicurezza in agricoltura, in particolare si revisione delle trattrici, adeguamento carri raccogli frutta, prevenzione infortuni in campagna, formazione degli addetti alla conduzione e utilizzo delle macchine agricole, assicurazioni infortuni e avversità atmosferiche. Interverrano diversi esperti.

Tutela consumatori: Codacons lancia azione collettiva contro i sacchetti biodegradabili a pagamento

Mercoledì 10 Gennaio 2018

Il Codacons lancia anche in Emilia-Romagna la battaglia contro i sacchetti biodegradabili a pagamento. L’associazione ha pubblicato infatti oggi sul proprio sito internet una azione collettiva attraverso la quale i consumatori della regione possono contestare l’addebito degli shopper sullo scontrino, denunciando la prassi di molti esercizi commerciali di applicare il costo del sacchetto anche quando si acquistano prodotti ortofrutticoli sfusi. 

Paola Gazzolo: "I nostri costi di smaltimento sono i più bassi del Nord Italia"

Mercoledì 10 Gennaio 2018

L'assessore regionale alle politiche ambientali replica a Pinuccia Montanari, assessore all'ambiente del Comune di Roma, che ha definito folli i costi di smaltimento dell'indifferenziato chiesti dalla nostra Regione

“Sono parole in libertà perché in realtà non so che dati citi sinceramente”. Con queste parole Paola Gazzolo, assessore alla Difesa del suolo e della costa, protezione civile e politiche ambientali e della montagna Regione Emilia Romagna, a Effetto Giorno su Radio 24, commenta le parole di Pinuccia Montanari, assessore all'ambiente del Comune di Roma, sui costi definiti folli dello smaltimento dell’indifferenziato romano che sarebbero stati proposti dalla sua Regione.

Rifiuti in Emilia-Romagna / L'assessore regionale all'Ambiente: da Roma arrivano "cifre in libertà”

Martedì 9 Gennaio 2018
Paola Gazzolo

Come cita una nota Ansa, l'assessore regionale all'Ambiente dell’Emilia Romagna, Paola Gazzolo, sostiene che sul fronte dei rifiuti "dal Comune di Roma" arrivano "cifre in libertà: smaltire rifiuti in Emilia-Romagna costa meno rispetto alla media nazionale e a quella delle regioni del Nord". L’assessore regionale chiede "basta giochetti: ognuno si assuma le sue responsabilità in trasparenza". 

Ridracoli nel 2017 ha fornito l’81 per cento dell’acqua di Cesena

Venerdì 5 Gennaio 2018

Nel 2017 l’invaso di Ridracoli ha fornito la maggior parte dell’acqua consumata a Cesena, circa 6 milioni e 774.mila metri cubi, pari all’81% del totale. Entrando nel dettaglio, nell’anno appena trascorso dai rubinetti cesenati sono scesi complessivamente 8 milioni e 397mila metri cubi di acqua, con un maggior consumo del 7%, rispetto al 2016, che equivale a più di 600mila metri cubi.

"Credi ancora agli angeli?" Il punto sulla pesca in Adriatico venerdì 5 all'Acquario di Cattolica

Giovedì 4 Gennaio 2018
Due esemplari di squali all'Acquario di Cattolica

La parabola dello squalo angelo, diffuso un tempo e oggi praticamente estinto, rappresenta l’impoverimento del mare e lancia l’allarme sul pericolo di estinzione di specie e habitat: alle 15 fanno il punto alcuni esperti

L’Adriatico, il vero polmone del Mediterraneo, è seriamente malato. Gran parte della sua antica e abbondante ricchezza è andata perduta, anche a causa della pesca eccessiva. La parabola dello squalo angelo, abbondantemente diffuso un tempo e oggi praticamente estinto, rappresenta l’impoverimento del mare e lancia l’allarme sul pericolo di estinzione di specie e habitat. Ma salvare l'Adriatico è ancora possibile: se ne parlerà all’Acquario di Cattolica venerdì 5 gennaio, alle ore 15, nell’incontro organizzato da MedReAct, Adriatic Recovery Project e Acquario di Cattolica.

Trasporto rapido costiero: la prossima settimana partono i lavori per le nuove fermate a Rimini

Mercoledì 3 Gennaio 2018
Il rendering di quella che sarà la stazione per il Trasporto rapido costiero che collegherà Rimini e Riccione

L'opera sarà completata nel 2018, per diventare operativa l'anno prossimo. L'assessore Frisoni: "Doterà il territorio di un sistema di mobilità efficiente, moderno ed ecologico"

Subito dopo l'Epifania partiranno, a Rimini, i lavori per le nuove fermate del Trasporto rapido costiero, che sara' completato nel corso dell'anno per diventare operativo nel 2019. Lo fa sapere il Comune, ricordando che dopo la firma del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, del decreto con cui sono stati assegnati 8,85 milioni per la fornitura dei nuovi veicoli a servizio del Trc, il piano delle opere continua come da cronoprogramma con l'ultimazione delle opere complementari al tracciato Rimini-Riccione. 

Raccolte quasi due tonnellate di rifiuti fra Cesena e Cesenatico dopo i festeggiamenti di Capodanno

Mercoledì 3 Gennaio 2018
Foto di repertorio

Il consuntivo di Hera: in Piazza del Popolo le pulizie straordinarie sono iniziate alle 5.30

Quasi due tonnellate di rifiuti raccolte. Questo il bilancio, all'indomani dei festeggiamenti per il Capodanno, tracciato da Hera per quanto riguarda Cesena e i Comuni limitrofi. Nel dettaglio, fa sapere la multiutility, a Cesena "il 30 e 31 dicembre sono state ripassate le postazioni piu' sensibili per la raccolta della carta e cartone, ed e' stata anticipata la raccolta del vetro programmata dopo Capodanno". 

'Turista spazzino': d'estate pulisce gli scogli, durante le Feste l'ultimo tratto del fiume Rubicone

Martedì 2 Gennaio 2018

L'hobby per tutte le stagioni del milanese Simone Riva, che quattro anni fa ha acquistato casa a Savignano Mare: "Mi piacerebbe che tutti avessero più rispetto dell'ambiente e gettassero rifiuti negli appositi cassonetti"

Simone Riva in azione nel Rubicone

Da 25 anni ogni estate ripulisce le scogliere di San Mauro Mare, portando via tutta la sporcizia che vede in giro. E durante le vacanze di Natale, Simone Riva, 45 anni di Peschiera Borromeo (Milano), è tornato nel Cesenate e si è dedicato all'ultimo tratto del fiume Rubicone. La storia del 'turista spazzino' è stata raccontata dal 'Resto del Carlino', ripreso poi anche dall'agenzia Ansa. 

Smaltimento rifiuti: l’Emilia-Romagna accoglie la richiesta d’aiuto del Lazio

Domenica 31 Dicembre 2017
Foto di repertorio

Come cita una nota Ansa, la Regione Emilia-Romagna accoglie la richiesta d'aiuto del Lazio sui rifiuti: "smaltimento di piccole quantità prestabilite, per un periodo limitato e tassativamente non reiterabili". Lo ha annunciato ieri il presidente della Regione Stefano Bonaccini. 

Fabbri (Lega Nord): "Per colpa del PD l'Emilia-Romagna diventa la pattumiera di Roma"

Domenica 31 Dicembre 2017

"Per colpa di un Pd incapace di tenere il punto diventiamo la pattumiera di Roma”. Così Alan Fabbri, capogruppo Lega Nord in Regione Emilia Romagna, commenta la decisione assunta dalla giunta regionale di accogliere e smaltire negli inceneritori di Parma, Modena e Granarolo i rifiuti in arrivo dal Lazio per i quali la sindaca Virginia Raggi aveva chiesto aiuto.

Maltempo: dichiarato stato d'emergenza per gelicidio tra 8 e 12 dicembre nell'appennino romagnolo

Venerdì 29 Dicembre 2017
Foto di repertorio

Decretato dal consiglio dei ministri: in arrivo 10 milioni di euro (anche per le alluvioni in Emilia) che si aggiungono ai 2 stanziati dalla Regione

Arrivano i primi 10 milioni di euro per i territori di Parma, Reggio Emilia e Modena colpiti, dall'8 al 12 dicembre, dalle esondazioni di fiumi e corsi d'acqua e per il gelicidio nelle zone appenniniche da Piacenza a Forlì-Cesena. Il Consiglio dei ministri ha accolto oggi la richiesta di stato di emergenza nazionale presentata due settimane fa dal presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. Ai fondi nazionali si aggiungono i 2 milioni di euro stanziati dalla Regione all'indomani dell'alluvione e del gelicidio, per una somma complessiva di 12 milioni che saranno utilizzati per le urgenze. 

Rifiuti: arriva Alea Ambiente al posto di Hera dal 1° gennaio per Forlì e altri 12 Comuni

Venerdì 29 Dicembre 2017
Gli amministratori dei 13 Comuni della Romagna forlivese che nel giugno scorso hanno costituito Alea Ambiente

Obiettivo raccolta differenziata al 74%. Oltre al capoluogo gestirà il servizio a Bertinoro, Castrocaro, Civitella, Dovadola, Forlimpopoli, Galeata, Meldola, Modigliana, Portico e San Benedetto, Rocca San Casciano e Tredozio

Presentazione ufficiale a Forlì, giovedì 28 dicembre, per Alea Ambiente spa, la società in house voluta da 13 Comuni della Romagna forlivese che dal primo gennaio 2018 subentrerà a Hera nella gestione dei rifiuti. I Comuni sono Bertinoro, Castrocaro, Civitella, Dovadola, Forlì, Forlimpopoli, Galeata, Meldola, Modigliana, Portico e San Benedetto, Rocca San Casciano e Tredozio. Il nome si rifà allo storico "alea iacta est" attribuito a Giulio Cesare nel varcare il fiume Rubicone.

Protezione civile Emilia Romagna: allerta gialla mercoledì 27 per piogge in Appennino

Mercoledì 27 Dicembre 2017
Foto di repertorio

Previsto vento molto forte sulla fascia costiera e mare molto mosso al largo, con altezza dell'onda che potrà arrivare ai due metri e mezzo

Una perturbazione sta interessando l'Emilia-Romagna con precipitazioni sparse, previste localmente più intense sull'Appennino. Per la giornata odierna, mercoledì 27 dicembre, è previsto un peggioramento con precipitazioni diffuse, più intense e temporaneamente anche a carattere di rovescio lungo il crinale appenninico centro-occidentale. Per questo la protezione civile dell'Emilia-Romagna ha emesso un'allerta gialla per criticità idraulica e idrogeologica che riguarda le fasce appenniniche della Regione.

Trasporto pubblico: Start Romagna presenta a Forlì due dei nuovi 38 autobus

Mercoledì 27 Dicembre 2017
Due dei nuovi autobus per le linee di Start Romagna (foto d'archivio)

L'azienda è impegnata nel progetto di rinnovamento del parco mezzi, al momento composto da 595 unità, suddivisi in 290 a Forlì-Cesena, 206 a Rimini e 99 a Ravenna

Presentati a Forlì da Start Romagna, che assicura sul territorio di competenza il trasporto pubblico locale, due nuovi autobus facenti parte di un lotto di 38 mezzi di cui 33 già consegnati. I nuovi mezzi, realizzati da Menarinibus, sono lunghi 12 metri, dotati di motorizzazione diesel euro 6 step C, possono trasportare fino a cento passeggeri e sono dotati di posti riservati a chi ha problemi a muoversi e rampa per l'accesso delle carrozzelle. 

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it