Venerdì 20 Aprile 2018

Le interviste

"Dopo aver perso malamente le elezioni, chi ha guidato il PD deve farsi da parte e dobbiamo aprire una fase completamente nuova. Altrimenti il progetto del PD rischia di fallire. Ma Renzi non lo sta facendo ed è un grave errore"

Michele de Pascale non è stato un renziano della prima ora e se lo è diventato in un secondo tempo, lo si deve alla forza delle cose e alla forza d'inerzia, perchè dopo il 40% delle europee non si poteva non essere renziani nel PD. Ma quel vento è passato presto. Dopo sono venute solo sconfitte. Fino al voto del 4 marzo e al rischio dell'implosione del progetto del PD. È questo che teme oggi il Sindaco di Ravenna. A più riprese nelle risposte usa il termine "tragico". Le parole tradiscono uno stato d'animo che volge al pessimismo e fotografano il vicolo cieco in cui si è cacciato lo stato maggiore del PD nazionale.

Cultura. Andrea Rivola, grande mano e testa dura, ma ora i suoi disegni sono sul Corriere della Sera

Mercoledì 18 Aprile 2018
Andrea Rivola accanto ad un suo lavoro che interpreta la divinità egizia Ra

Intervista al disegnatore e illustratore di Riolo Terme

È un talento naturale, quello che fin da bambino ha guidato la mano di Andrea Rivola, disegnatore e illustratore di fama. Lui segue tutti gli studi che lo indirizzano verso l'arte: liceo artistico, corso di formazione professionale fino ad arrivare al Dams dove consegue la laurea. Da lì in poi un percorso artistico porta Andrea a specializzarsi nell'editoria per ragazzi. Oggi ha al suo attivo collaborazioni con testate giornalistiche nazionali ed internazionali, in Italia le sue illustrazioni sono pubblicate dal Corriere della Sera. 

Cultura. L'andante Alex Majoli torna a Ravenna e porta con sé la sua fotografia in forma di tragedia

Venerdì 13 Aprile 2018
Alex Majoli

Intervista al grande fotografo nato a Ravenna 46 anni fa e partito giovanissimo alla conquista del mondo

Per Alex Majoli Ravenna oggi è un luogo geografico che si trova cento chilometri a sud di Venezia. È andato via giovanissimo da questa città, troppo chiacchierona e provinciale: gli andava decisamente stretta. Lui cercava l’avventura, voleva vivere il mondo, sentire e fotografare l’umanità dolente che lo popola. E che ci faceva a Ravenna? Infatti, dopo ha peregrinato, viaggiato, fotografato e vissuto. E forse non ha più pensato a quel luogo, cento chilometri sotto Venezia. Eppure, quando Ravenna l’ha chiamato per celebrare finalmente lui e la sua arte - dopo aver immortalato le tragedie del mondo - lui ha risposto. 

{data:spazio_pubblicitario}

Cultura. A tu per tu con Eraldo Baldini su peste, epidemie, guerre e altre paure antiche e moderne

Mercoledì 11 Aprile 2018
Eraldo Baldini con il suo ultimo lavoro

Eraldo Baldini, 65 anni, nato a San Pancrazio di Russi, saggista e romanziere, creatore del genere Gotico Rurale che poi è anche una raccolta di suoi racconti, autore di tanti lavori di successo, vincitore di premi e riconoscimenti, con la sua ultima fatica – “Il fango, la fame, la peste” scritto a quattro mani con Aurora Bedeschi e pubblicato dalla Società Editrice Il Ponte Vecchio - è tornato al primo amore, ovvero agli studi storico-etnografici. 

La crisi della sinistra / 5. Paola Patuelli, tsunami prevedibile ma questa politica è senza visione

Venerdì 23 Marzo 2018
Maria Paola Patuelli

"C’è grande confusione sotto il cielo... c’è una sinistra che ha fatto scelte politiche di destra. Movimenti o partiti di destra urlano slogan che un tempo potevano sembrare di sinistra" dice Patuelli

Maria Paola Patuelli ha vissuto tante vite. È stata dirigente del PCI e Assessore alla Cultura del Comune di Ravenna in tempi lontani di vivaci dibattiti intellettuali sui rapporti fra cultura e potere e fra intellettuali, partito e popolo. È stata insegnante appassionata e rigorosa di stuoli di giovani. E negli ultimi 15 anni - dopo essere uscita dalla poltica attiva di partito - si è spesa con dedizione e con forza a diffondere e a difendere con le parole e con le opere la causa della Costituzione Italiana. 

La crisi della sinistra / 4. Claudio Casadio: la sinistra scenda dal pero e governi con il M5S

Giovedì 22 Marzo 2018
Claudio Casadio sul palcoscenico de "Il mondo non mi deve nulla" con Pamela Villoresi

Per Casadio la sinistra è stata distante dai più deboli e vicina ai più forti. Poi si è presentata divisa. Con alcune persone non all'altezza. "E c'erano poche donne, dov'erano le donne?"

Claudio Casadio mi viene a trovare in uno scampolo di tempo, di ritorno da Roma e in partenza per Catania, dove porta il suo spettacolo "Il mondo non mi deve nulla" nel quale interpreta un ladro povero diavolo alle prese con una prostituta (Pamela Villoresi) che vuole farla finita. Due vite borderline. Uno spaccato molto "teatrale" e se vogliamo esagerato dell'Italia ai margini, che arranca, proprio quella che il 4 marzo ha fatto sentire la sua voce nelle urne, provocando il terremoto sotto gli occhi di tutti.

{data:spazio_pubblicitario}

La crisi della sinistra / 3. Franco Masotti: è successo un patatrac, ma non arrivano i barbari

Mercoledì 21 Marzo 2018
Franco Masotti (foto Andrea Rambelli - all'interno foto tratte dal suo profilo Facebook)

Per Masotti il voto a sinistra è stato un voto di conservazione, quello per i Cinque Stelle di cambiamento - A sinistra c'è poco pensiero e poco progetto e dice "mi dà fastidio chi attacca i Cinque Stelle perché non sanno usare i congiuntivi"

Si arriva all’ufficio di Franco Masotti, Direttore Artistico di Ravenna Festival, per una scala stretta stretta. Quasi come la via che sta davanti alla politica italiana alle prese con la costituzione del nuovo governo, dopo il terremoto del 4 marzo. Masotti è un intellettuale schivo e discreto, perfino timido, e questa intervista sulla crisi della sinistra la vive un po’ come un "animale politico" che per la prima volta si avventura alla scoperta di un territorio inesplorato.

La crisi della sinistra / 2. Ivan Simonini: o si danno una mossa o de Pascale non sarà rieletto

Martedì 20 Marzo 2018
Ivan Simonini al balconcino del Salone dei Mosaici

Per Simonini il 4 marzo la sinistra si è nascosta. Ora vota un po' qua, un po' là, perchè non c'è più un partito della sinistra: il PD non lo è più né tornerà ad esserlo

Ivan Simonini è reduce dalla fresca inaugurazione del Salone dei Mosaici, in Piazza Kennedy, dove ha tenuto una lezione di quelle che piacciono a lui, in cui miscela sempre storia, arte, cultura, politica, dotte citazioni e puntate - ma anche punture di spillo – sull’attualità. È un continuo gioco di rimandi, con il quale ama cimentarsi da sempre. E Piazza Kennedy rimanda al grande comizio di Berlinguer di tanti anni fa, quando la sinistra conquistò il comune di Ravenna, e poi ai grandi appuntamenti politici dell’epoca. 

La crisi della sinistra / 1. Ivano Marescotti, l'uomo che ha votato M5S per far saltare il tavolo

Lunedì 19 Marzo 2018
Ivano Marescotti (le foto sono tutte tratte dal profilo Facebook dell'attore)

E il tavolo è stato fatto saltare per davvero. Per Marescotti, il PD è irrimediabilmente di destra, Liberi e Uguali una comica, ma restano sempre le ragioni della sinistra... tutta da ricostruire

Raggiungo Ivano Marescotti nel tardo pomeriggio di sabato a Fusignano. Sta provando al Teatro Moderno lo spettacolo di debutto della sua scuola di teatro, la TAM. Le prove sono agli sgoccioli. Lui, paziente, bonario e sarcastico segue i suoi allievi, dispensa suggerimenti e consigli, ricorda le battute, e poi chiude con un arrivederci a domani. Difficile pensare che da quel caos possa saltare fuori uno spettacolo compiuto, eppure è così. A teatro è sempre così. E nella vita vera? 

{data:spazio_pubblicitario}

Giordano Sangiorgi, patron del MEI, parla dello stato della musica in Italia e del ruolo dell'Indie

Sabato 24 Febbraio 2018
Giordano Sangiorgi

Al Festival di Sanremo il 40% degli artisti proveniva dal segmento "indie" - "Il mercato discografico non è più lo stesso, la musica in Italia ha perso circa l'80% del fatturato nel giro di 15 anni"

Era il 1995 e a Faenza un gruppo di persone diede vita al "Festival delle autoproduzioni musicali", divenuto poi Meeting delle Etichette Indipendenti. Con Giordano Sangiorgi, anima, ideatore e fondatore del meeting, ripercorriamo la storia e il progetto che ha permesso alla manifestazione di diventare un vero e proprio punto di riferimento nazionale per la discografia indipendente, e un palco di grande visibilità per gli artisti emergenti.

ELEZIONI / Morrone (Lega): il sigillo di garanzia in tema di legalità e sicurezza lo mettiamo noi

Venerdì 23 Febbraio 2018
Jacopo Morrone (foto tratte dal suo profilo Facebook)

Intervista a Jacopo Morrone, segretario di Lega Nord Romagna, capolista nel listino proporzionale della Lega alla Camera dei Deputati nel collegio della Romagna

Jacopo Morrone, 35 anni, sposato, due figli, avvocato, segretario di Lega Nord Romagna da due anni, è capolista nel listino proporzionale della Lega alla Camera dei Deputati nel collegio della Romagna. È quasi certa la sua elezione. E quindi prenderà il posto del deputato romagnolo uscente Gianluca Pini che non si è ricandidato e che lo aveva preceduto anche nel ruolo di leader del Carroccio in Romagna.

ELEZIONI / Toninelli (M5S): Berlusconi e Renzi hanno mentito e fallito, noi siamo i più credibili

Giovedì 22 Febbraio 2018
Danilo Toninelli

Intervista a Danilo Toninelli, Portavoce del M5S alla Camera dei Deputati, ieri in tour a Ravenna

Danilo Toninelli, Portavoce del M5S alla Camera dei Deputati, ieri, mercoledì 21 febbario, era in tour in Romagna per la campagna elettorale grillina e ha fatto numerose tappe nel ravennate. In una di queste, al Fresco Pub di Ravenna, lo abbiamo raggiunto per qualche domanda al volo, prima della ripartenza per nuovi incontri con i cittadini.

{data:spazio_pubblicitario}

ELEZIONI / Errani (Liberi e Uguali): io non sono cambiato e sono qui per ricostruire la sinistra

Mercoledì 21 Febbraio 2018
Vasco Errani

Vasco Errani: "Il problema di una sinistra di governo che rappresenti chi è disoccupato e precario, chi lavora, il ceto medio, i giovani, le donne, il popolo della sinistra, è un problema oggettivo, riguarda la qualità della democrazia"

Vasco Errani, 62 anni, sposato, 1 figlia, per 15 anni è stato Presidente della Regione Emilia-Romagna, simbolo del governo della sinistra e del centrosinistra in questa regione. Ha iniziato quando il PD si chiamava ancora PDS e ha lasciato quando è stato costretto a difendersi da accuse infamanti per la sua reputazione di buon amministratore e di uomo onesto, accuse da cui poi è stato pienamente prosciolto. Nel giro di tre anni due addii. Quello alla regione, sull’onda di uno scandalo-non scandalo. Quello al PD, sull’onda del ciclone Renzi che non lasciava scampo ai suoi avversari interni.

ELEZIONI / Maestri (Liberi e Uguali): bisogna fermare l'onda nera che sta montando in Italia

Venerdì 9 Febbraio 2018
Andrea Maestri

"Credo che il fascismo in Italia non sia mai morto del tutto e che oggi si nutra di questa subcultura razzista che vede nel migrante il nuovo capro espiatorio sociale, il nemico da combattere per la sopravvivenza" dice Andrea Maestri

Andrea Maestri, 43 anni, sposato con Fatou, tre figli, avvocato, deputato ravennate uscente di Possibile (ma eletto con le insegne del PD), è candidato per Liberi e Uguali in Umbria nella lista plurinominale proporzionale per il Senato. E avrà di fronte Matteo Renzi ("per questo triplicherò le mie energie" dice). Avrebbe preferito la candidatura nella sua Ravenna, ma è stato dirottato 150 km più a sud. Gli è dispiaciuto, ma ora guarda avanti e, soprattutto, cerca di strappare il biglietto per il Senato. Proprio lui che in questi anni si è battuto per i diritti dei migranti e contro il razzismo e il fascimo abbiamo voluto intervistare per riflettere in modo particolare sui fatti di Macerata.

ELEZIONI / Pagani (PD): la partita è fra noi e destra, la sinistra non andava divisa, il M5S è out

Giovedì 8 Febbraio 2018
Alberto Pagani

Intervista a tutto campo con il deputato uscente - In questi 5 anni abbiamo fatto molto e per Ravenna abbiamo finalmente sbloccato il Progetto Hub Portuale

Alberto Pagani, deputato PD, 46 anni, sposato, due figlie, una gatta ("vivo circondato da donne", dice), è il candidato del PD e dei suoi alleati nel collegio uninominale di Ravenna per la Camera dei Deputati. È senza rete: cioè non ha candidature anche nel proporzionale. Dunque, se vorrà conservare il seggio a Montecitorio il 4 marzo dovrà vedersela e sudarsela con David Zanforlini l'avvocato ferrarese candidato dei grillini, Samantha Gardin candidata di Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d'Italia, e infine con Ilaria Morigi di Liberi e Uguali. Poi ci sono altri candidati minori di centro, di destra e di sinistra.

 

ELEZIONI / Alberghini 2, la rivincita. Il candidato di centrodestra ritenta il colpo del ko al PD

Martedì 6 Febbraio 2018
Massimiliano Alberghini

Intervista al candidato di Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e Noi con l'Italia-UDC nel collegio senatoriale di Ravenna

Massimiliano Alberghini, 52 anni, commercialista, sposato, due figli, già candidato Sindaco di Ravenna per il centro destra due anni fa, ritenta il colpaccio. È candidato per il centro destra unito nel collegio uninominale di Ravenna per il Senato. Sfiderà Stefano Collina, faentino, senatore uscente del PD, Alessandra Govoni, anche lei faentina, candidata di Liberi e Uguali, e Alessandro Ruffilli, forlivese, in lizza per il Movimento 5 Stelle. Poi gli altri candidati minori.

Il turismo secondo Andrea Corsini: Destinazione Romagna conviene a tutti, Ravenna sta crescendo bene

Sabato 13 Gennaio 2018
Andrea Corsini con Rontini e Proni

Andrea Corsini cervese di origine - il turismo ce l'ho nel sangue, dice - ravennate di adozione, è da quasi tre anni assessore al turismo della Regione Emilia-Romagna, uno dei grandi distretti turistici internazionali. Una meta che è tornata ad essere molto attrattiva e a fare grandi numeri, anche grazie alle disgrazie altrui: da una parte le crisi regionali sparse nel Mediterraneo, dall'altra la minaccia del terrorismo nel Nord Europa. Ma non solo per questo.

Mettete dei fiori nelle vostre canzoni. Francesco Poggiali da Brisighella, uomo dei fiori a Sanremo

Mercoledì 10 Gennaio 2018

Francesco Poggiali, 30 anni, fidanzato, brisighellese doc, sarà il fioraio ufficiale del prossimo Festival di Sanremo, il 68° della serie, condotto da Claudio Baglioni, Michelle Hunzicher e Pierfrancesco Favino, in programma dal 6 al 10 febbraio. Infatti è lui il vincitore della selezione “Bouquet Festival” di Sanremo, che sono state fatte il 7 gennaio, a Villa Ormond, nella città dei fiori. Francesco ha primeggiato su altri 21 concorrenti provenienti da ogni parte d'Italia entrando nel cast di artisti del fiore chiamati a realizzare composizioni floreali e bouquet destinati agli ospiti durante la kermesse canora.

{data:spazio_pubblicitario}

Michele de Pascale: preferisco i fatti alle parole. È stato un 2017 ricco di scelte per il futuro

Venerdì 22 Dicembre 2017

La sicurezza, l'Hub Portuale, l'Eni e il GNL, il Palasport e la Darsena, il turismo: le principali scelte del 2017 per Ravenna in questa intervista - NEL VIDEO GLI AUGURI DEL SINDACO AI RAVENNATI

"Un cittadino mi può criticare, può dire che non è d'accordo con me, che ho fatto scelte sbagliate. Ma non mi può accusare di non avere fatto delle scelte in questo 2017. Questo proprio no." Ecco, in questa frase c'è tutto l'orgoglio di Michele de Pascale, il Sindaco dell'energia per Ravenna e del cambio di passo, come si è presentato agli elettori staccando il pass per Palazzo Merlato un anno e mezzo fa. Lui ha lavorato molto e parlato poco nel corso dell'anno. E dice che è giusto così. Perchè ci vuole sobrietà. E soprattutto ci vogliono fatti, non parole.

Elena Bucci, Le Belle Bandiere, i premi e il suo modo di vivere il teatro "mite, inquieto e tenace"

Giovedì 21 Dicembre 2017

Intervista all'attrice che ha recentemente vinto il premio Hystrio - Anct

Continua il momento magico di Elena Bucci, che dopo essersi aggiudicata il premio Eleonora Duse (novembre 2016) e il premio Ubu (gennaio 2017) si è aggiudicata in questi giorni un nuovo e importante riconoscimento, il premio Hystrio - Anct, riconoscimento istituito dall'Associazione nazionale critici teatrali e dalla rivista Hystrio. 

Giovanni Paglia e la Commissione sulle banche: ecco cosa abbiamo fatto e come sono divise le colpe

Martedì 19 Dicembre 2017
Giovanni Paglia (Foto Il Sole 24 Ore)

Giovanni Paglia deputato ravennate di Sinistra Italiana - ora in Liberi e Uguali - fa parte della Commissione parlamentare d’inchiesta sulle banche che sta tenendo banco in questi giorni e sulla graticola in particolare il PD. Ormai le audizioni sono agli sgoccioli; oggi, martedì 19 dicembre, era di turno Ignazio Visco Governatore della Banca d'Italia. Venerdì è prevista la fine dei lavori parlamentari e quindi anche della stessa commissione. Poi si andrà dritti dritti alle elezioni.

{data:spazio_pubblicitario}

A tu per tu con il ladro: "Era tranquillo come fosse a casa sua, mentre stava violando casa mia"

Martedì 19 Dicembre 2017

Intervista al 29enne Michele, che ha visto il ladro uscire da casa sua e...

Cosa si prova quando un ladro entra in casa per derubarti e come reagisci? Tutti ci abbiamo pensato non una ma cento, mille volte, di questi tempi. Ma la realtà è sempre diversa dalla fantasia. È così anche per Michele, 29 anni, di Godo. Il suo incontro ravvicinato con un ladro comincia sabato sera, il 16 dicembre scorso. E dura un attimo, ma lascia un segno. 

Maurizio Tarantino: mosaico e Dante, Mar e Classense. Bilancio di nove mesi di cultura a Ravenna

Venerdì 15 Dicembre 2017
Elsa Signorino, Michele de Pascale, Maurizio Tarantino

Intervista a tutto campo al nuovo Dirigente alla Cultura di Ravenna

Maurizio Tarantino, romano di nascita e napoletano di formazione, trapiantato a Perugia, da appena nove mesi è Dirigente alla Cultura di Ravenna. È l'uomo cardine della riorganizzazione culturale promessa e voluta dal Sindaco Michele de Pascale e portata avanti con piglio dall'Assessora Elsa Signorino. Al punto che spesso li si vede tutti e tre insieme, a metterci la faccia, come va di moda oggi. Come una sorte di trinità della nuova cultura bizantina. 

Barattoni (PD): smorza i toni e non esclude che dopo il voto le due sinistre tornino a collaborare

Martedì 28 Novembre 2017
Alessandro Barattoni

Intervista al segretario provinciale PD Ravenna dopo l'assemblea unitaria di domenica della nuova sinistra, Articolo 1 MDP, SI e Possibile

Alessandro Barattoni, fresco segretario provinciale del PD comincia subito a sgranare il rosario delle beghe politiche. Nasce la lista unitaria della sinistra e nasce con una bella base di trecento persone motivate, riunite domenica scorsa all'Hotel Cube. Lo stesso giorno perde un Sindaco - Davide Missiroli - che si schiera con la nuova formazione. E la cosa gli fa male. Anche se lui è un uomo mite e in nessun modo intende polemizzare né aizzare gli animi. Smorza, lima, smussa, fa il pompiere. Insomma, non vuole proprio litigare con la nuova sinistra e anzi - a sentire lui - se da qui alle elezioni le due sinistre non si guardano più in cagnesco e non si trattano più da nemici e traditori, forse qualcosa di buono può saltare fuori. 

{data:spazio_pubblicitario}

“Fantasmi rossi enigmi arancioni”. L'intima Cambogia di Pier Giorgio Carloni

Venerdì 24 Novembre 2017
Pier Giorgio Carloni

Intervista al pubblicitario, giornalista e fotoamatore ravennate Pier Giorgio Carloni in occasione della recente uscita del suo primo libro, dedicato alla Cambogia, pubblicato per i tipi delle Edizioni del Girasole

Pier Giorgio Carloni, classe '56, ha appena pubblicato il suo primo libro per le Edizioni del Girasole di Ravenna. Chi conosce l'autore potrà ritrovare nelle pagine di “Fantasmi rossi enigmi arancioni. La presenza di Angkor” alcuni tratti peculiari della sua personalità, capaci di rendere il racconto di un viaggio in Cambogia qualcosa di più complesso e stratificato di una semplice collezione di impressioni e cartoline. Questa profondità è ben sintetizzata dall'aforisma posto quasi ad esergo del libro: “O uomo! Viaggia da te stesso in te stesso.” 

Cervia Sapore di Sale: una festa sempre più bella e più grande. Le interviste

Venerdì 4 Agosto 2017

In questo video servizio Rossella Fabbri Assessore alle Attività Economiche con delega alle Saline del Comune di Cervia, Nevio Ronconi Presidente Tuttifrutti, Giuseppe Pomicetti Presidente del Parco Salina di Cervia e Oscar Turroni del Gruppo Culturale Civiltà Salinara presentano la XXI Edizione di Cervia Sapore di Sale. 

Fioretti (CMC): lo sviluppo della portualità è l'ultima chiamata per Ravenna e CMC ci sarà

Giovedì 3 Agosto 2017

Alfredo Fioretti è stato eletto il 10 maggio 2017 Presidente di CMC Ravenna, la più grande cooperativa generale di costruzione europea, player mondiale nel settore. Fioretti è subentrato a Massimo Matteucci che è stato ai vertici della cooperativa di Via Trieste per ben 21 anni. 

{data:spazio_pubblicitario}

Chicchi (Terre di Dante): bisogna muoversi per correggere l'errore, il Treno di Dante non va perduto

Giovedì 3 Agosto 2017
A destra Giuseppe Chicchi

Giuseppe Chicchi - ex Sindaco di Rimini, ex Assessore regionale al turismo e Parlamentare - si occupa da alcuni anni dei progetti di valorizzazione in chiave turistica della figura di Dante e delle terre di Dante. E proprio Terre di Dante si chiama il Parco Letterario da lui lanciato così come Terre di Dante è il progetto a cui sta lavorando Chicchi insieme a Ivan Simonini, un progetto culturale e turistico presentato alcuni mesi fa proprio a Ravenna. 

Ivano Marescotti. Ridere per non piangere / 8. Il papa è... un papa!

Venerdì 28 Luglio 2017

Ivano Marescotti ultimo atto. No, non nel senso che sta per tirare le cuoia. Anzi, lunga vita al grande attore romagnolo. Ultimo atto, perchè siamo arrivati alla fine di questa lunga cavalcata della video-intervista in otto puntate. E qui, alla fine della nostra storia, da buon vecchio romagnolo, Ivano Marescotti parla di Papa Francesco e della Chiesa e non gliele manda a dire... 

Ivano Marescotti. Ridere per non piangere / 7. Sono un vecchio comunista

Giovedì 27 Luglio 2017

Ivano Marescotti e la politica. Come gran parte dei romagnoli, Marescotti si appassiona alla politica ed è dotato di una certa vis polemica. È stato fra i fondatori del Pd, poi se ne è andato subito dopo, perchè non era la strada giusta. Il rapporto con la politica - dice - è quello di un vecchio comunista... antisovietico, fin dal Sessantotto, quando litigava con i vecchi comunisti di allora, come suo padre, ancora legati al mito dell'URSS...

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it