Il Consiglio comunale di Cesena si riunisce: l’Ordine del giorno dei lavori

Più informazioni su

Il  Consiglio comunale di Cesena torna a riunirsi giovedì 28 novembre a partire dalle 15. La prima sessione dei lavori, come di consueto, sarà dedicata alle interpellanze. Quattro quelle in scaletta, di cui due presentate dal consigliere Vittorio Valletta di Cesena Siamo Noi: la prima  relativa al progetto presso i Giardini Savelli, mentre la seconda verterà sugli effetti delle decisione del Consiglio Comunale 2019 sul bilancio di previsione 2020. Il consigliere Claudio Capponcini del Movimento 5 Stelle ne presenterà una sul progetto Policlinico della Romagna e il consigliere Enrico Sirotti Gaudenzi della Lega su Ztl e sosta gratuita in centro durante le festività natalizie.

Tre i punti che saranno esaminati dall’assise nella seconda sessione di lavoro: il programma triennale del lavori pubblici 2019-2020-2021; l’approvazione del Piano Urbanistico Attuativo di iniziativa privata in località Case Gentili-E45-Via Dismano; l’ampliamento dell’insediamento produttivo della Ortis S.a.s. in località Case Castagnoli.

La parte finale sarà invece dedicata alla discussione di tre mozioni. L’E-45 è al centro della mozione presentata da gruppo consiliare Cesena 2024. I gruppi consiliari Lega, Movimento 5 Stelle e Cambiamo presentano, invece, una mozione relativa alla realizzazione della tombinatura del fosso di scolo lungo via Dismano. In programma anche la mozione sull’affidamento del servizio di gestione del canile municipale di Cesena presentata dal consigliere Vittorio Valletta di Cesena Siamo Noi.

Infine, il Consiglio comunale sarà chiamato a discutere due ordini del giorno. I consiglieri Lorenzo Plumari del Pd e Armando Strinati di Cesena 2024 ne presentano uno relativo alla Legge sulla non autosufficienza, mentre il gruppo consiliare della Lega invita a discutere un ordine del giorno sull’importanza della memoria europea per il futuro dell’Europa.

 

 

 

 

Più informazioni su