La Amadori Tigers Cesena batte nettamente la Goldengas Senigallia per 85 a 71

Più informazioni su

I Tigers dominano dall’inizio alla fine la più bella partita dall’inizio dell’anno e infilano la terza vittoria consecutiva che non solo dà morale, ma lancia definitivamente i bianconeri verso le parti nobili della classifica. E’ la serata di un Papa ispiratissimo, a sfiorare la tripla doppia con 20 punti, 34 di valutazione, 9 rimbalzi e 9 falli subiti. La doppia doppia arriva invece per il giovanissimo Tarik Hajrovic con un ricchissimo 16 + 11. Non è infine ormai una novità la doppia cifra per Frassineti, 13 punti, e Scanzi, 17.

Ancora ai box Brkic e Planezio, i Tigers approcciano come meglio non si può una partita che nel primo tempo è un continuo crescendo. In difesa i bianconeri di coach Di Lorenzo rasentano la perfezione, mentre in attacco le uniche sbavature vengono dalla linea della carità, 2/5 al termine dei primi 20 minuti di gioco. Il resto sfiora l’apoteosi per un pubblico che, per presenza e calore, fa dimenticare che pochi chilometri più in là si sta disputando un caldissimo Cesena – Modena. Solamente a 3’57’’ dalla fine del primo quarto arrivano i primi due punti di Senigallia e subito dopo, a 3’33’’ dal primo mini intervallo, Battisti firma la tripla del 16-2. Per Di Lorenzo è il momento di far riposare il proprio playmaker e a 2’26’’ esordisce nel match Filippo Rossi. Cesena prende fiato e concede qualcosina a Senigallia che, pure a fatica, ne approfitta e sulla sirena Paparella sigla dall’arco il 22-9.

Nel secondo quarto i Tigers Cesena sono addirittura straripanti, trascinati da un Papa che mette in campo voglia, tenacia ed intensità. A 4’22’’ dal riposo il numero 3 bianconero ruba palla e come un fulmine si precipita dall’altra parte del campo, Canestro e fallo per il 35-16. A 3’42’’ lo stesso Papa stoppa Pierantoni e lancia Battisti per il 37-16. Quindi tocca a Frassineti segnare il 41-29 a 2’09’’. Cesena gioca sul velluto e il primo tempo va in archivio sul 45-24.

In avvio del terzo quarto Cesena mette immediatamente la parola fine alla partita. Frassineti e Battisti dall’arco, Chiappelli da sotto, infine Papa da sotto dopo aver abbrancato il rimbalzo sul proprio tiro da 3, infilano un parzialone si 10-0 che manda i Tigers sul +31 e fanno calare il sipario sul 55-24. Lecito il rientro di Senigallia che con Gurini e Caroli provano a dare segnali di vita soprattutto nell’ultimo quarto.

Amadori Tigers Cesena – Goldengas Pallacanestro Senigallia 85-71 (22-9, 23-15, 24-21, 16-26)

Amadori Tigers Cesena: Francesco Papa 20 (7/11, 1/3), Andrea Scanzi 17 (4/7, 2/6), Tarik Hajrovic 16 (8/11, 0/0), Matteo Frassineti 13 (2/5, 3/5), Matteo Battisti 9 (1/2, 2/6), Gioacchino Chiappelli 5 (1/1, 1/1), Emanuele Trapani 5 (1/5, 1/3), Filippo Rossi 0 (0/1, 0/0), Giacomo Guidi 0 (0/0, 0/1), Marco Planezio 0 (0/0, 0/0), David Brkic 0 (0/0, 0/0). All.: Di Lorenzo. Ass.: Belletti.

Tiri liberi: 7 / 11 – Rimbalzi: 38 7 + 31 (Tarik Hajrovic 11) – Assist: 23 (Francesco Papa, Matteo Frassineti, Matteo Battisti, Emanuele Trapani 4)

Goldengas Pallacanestro Senigallia: Matteo Caroli 18 (5/6, 1/4), Giacomo Gurini 14 (2/4, 3/8), Antonio Valentini 11 (1/2, 3/5), Mirco Pierantoni 9 (1/3, 2/6), Emiliano Paparella 8 (0/6, 2/5), Filippo Cicconi massi 6 (3/6, 0/0), Marco Giacomini 3 (0/2, 1/2), Simone Pozzetti 2 (1/3, 0/1), Edoardo Moretti 0 (0/2, 0/0), Tommaso Maiolatesi 0 (0/0, 0/0). All.: Foglietti. Ass.: Peverada

Tiri liberi: 9 / 14 – Rimbalzi: 36 9 + 27 (Giacomo Gurini 9) – Assist: 13 (Mirco Pierantoni 6)

Più informazioni su