Alla libreria Liberamente di Ravenna Serena Corsi presenta “Donne di fiume e d’inchiostro”

Più informazioni su

Sabato 15 febbraio alle 18, alla libreria Liberamente, in viale Alberti a Ravenna, l’autrice Serena Corsi presenterà “Donne di fiume e d’inchiostro”, edito da Fernandel, accompagnata da Giorgio Pozzi.

Il libro
Marta, che insegna matematica e scrive favole per bambini, scopre che quella mattina la madre Clio è uscita di casa ma non è più rientrata. È scomparsa.
I giorni passano, e mentre le ricerche di Clio continuano, Marta ripercorre il loro mezzo secolo di vita di madre e figlia, in un valzer luminoso e dolente che rende conto dell’incedere della Storia, degli angoli ciechi l’una all’altra ma anche delle altezze vertiginose della loro relazione.
Quando cominciano ad arrivare misteriose lettere che la madre, prima di sparire, ha scritto agli uomini della sua vita, Marta scopre una Clio nuova, diversa, che non conosceva, ed è una consapevolezza destinata a trasformare il legame che le unisce.
Donne di fiume e d’inchiostro non racconta solo un conflittuale e intenso rapporto fra madre e figlia, ma è anche un romanzo sulla libertà di scegliere chi siamo, chi saremo, e perfino chi siamo stati.

L’autrice
Serena Corsi vive a Reggio Emilia, ma ha tre quarti di sangue toscano. È stata giornalista free lance per diverse testate, tra cui «Il Manifesto», «L’Espresso» e «Le Monde diplomatique», e ora si occupa di scrittura autobiografica. Ha pubblicato Lasciar suonare una farfalla. Storie di Andrea Papini, pianista (Abao Aqu, 2019). Le storie di vita la appassionano a tal punto che ogni tanto ne inventa qualcuna. Questo è il suo primo romanzo.

 

Più informazioni su