Uomini maltrattanti. Coop. Sociale Libra: in situazioni di isolamento aumenta il rischio di violenza sulle donne

Attivo il servizio di consulenza per uomini maltrattanti. Basta una telefonata al numero 327 4621965 per trovare un aiuto ad uscire dalla violenza

Più informazioni su

Il progetto Muoviti, avviato dalla Coop. Sociale Libra nel 2015 con il contributo iniziale della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e successivamente del Comune di Ravenna, dell’Unione dei Comuni della Romagna Faentina e di altri Enti privati, sviluppa, sul territorio di Ravenna e Faenza, interventi di prevenzione e trattamento degli uomini con comportamenti violenti nell’ambito delle relazioni affettive, opera in stretta collaborazione con la rete dei servizi rivolti alle donne, ai minori e alle famiglie.

L’obiettivo è quello di eliminare la violenza maschile sulle donne attraverso azioni mirate al cambiamento degli uomini maltrattanti, al miglioramento della sicurezza delle vittime della violenza e all’impegno a promuovere il cambiamento sociale – spiegano dalla Coop Libra – . In questo momento particolare, caratterizzato da elementi di criticità, dovuti alla convivenza forzata imposta dalle misure adottate dal governo per contenere l’epidemia legata al Covid19, gli operatori del Servizio esprimono la loro preoccupazione in merito al fatto che in situazioni di isolamento i fattori di rischio per la violenza aumentano”.

“Il Servizio Muoviti consapevole di questa problematica, intende contenere le situazioni di crisi che possono crearsi in questo periodo e si propone di fare tutto ciò che è possibile per ridurre o contenere la violenza in questa situazione emergenziale” sottolineano il Dott. Andrea Campione e il Dott. Marco Borazio.

Il servizio è attivo e offre, due consulenze gratuite a chi ne faccia richiesta. Le consulenze saranno effettuate utilizzando il telefono e i mezzi di comunicazione offerti da Internet. Sarà poi possibile proseguire con modalità che verranno comunicate, il percorso di sostegno e aiuto, qualora la persona lo ritenesse opportuno, in forma individuale e avendo garantite le necessarie tutele di privacy e riservatezza.
L’accesso al servizio può essere effettuato contattando telefonicamente il numero 327 4621965, il lunedì e il mercoledì dalle 10 alle 13, il venerdì dalle 14 alle 17. Sarà poi cura dell’operatore concordare con la persona un appuntamento.
Il servizio è già operativo: basta una telefonata per trovare un aiuto ad uscire dalla violenza.

Più informazioni su