Uniti contro il Coronavirus. Piccole e grandi donazioni per vincere la lotta contro Covid-19

Più informazioni su

La lotta alla diffusione del contagio si combatte in diversi modi: c’è chi è in prima linea, negli ospedali, al fianco dei malati, e chi resta in casa, contribuendo dalle retrovie a sconfiggere il nemico invisibile Covid-19. Una battaglia che si può vincere solo insieme. Per dimostrare vicinanza e solidarietà a medici, infermieri, volontari e forze dell’ordine, tanti ravennati, sia semplici cittadini che associazioni o aziende, hanno dato vita ad una vera e propria gara di solidarietà, raccogliendo fondi da destinare al Santa Maria delle Croci o ad Ausl Romagna o per i dispositivi di protezione individuale per il personale sanitario.

Donazione da parte dell’associazioni CO.SI.STRA all’Ospedale di Ravenna

Il Comitato per la sicurezza stradale (CO.SI.STRA.), da sempre impegnato in iniziative benefiche, ha donato 3000 euro al reparto di rianimazione dell’ospedale di Ravenna.

“L’associazione lavora nell’ambito della sicurezza delle strade, rilevando inadempienze e mal posizionamento della segnaletica stradale, che vada a compromettere la sicurezza degli utenti; promuove cura e organizza dibattiti, seminari convegni, ricerche, studi, pubblicazioni e manifestazioni. In questo momento di necessità, ha deciso di essere presente e fare la sua parte per sostenere concretamente i medici, gli infermieri e tutto il personale sanitario che combattono quotidianamente e in prima linea questa emergenza. Si ringraziano tutti i soci e i cittadini che grazie alla partecipazione delle iniziative realizzate durante l’anno a Cervia (in particolare alle Tombole della solidarietà organizzate presso la Casa del Volontariato) hanno contributo a questa donazione”.

 

Più informazioni su