Quantcast

Le associazioni di RomagnaNotizie - Scuola & Università

Ravenna. De Pascale su ripresa servizi educativi: soluzioni per servizi mirati, in piccoli gruppi, all’aperto

Più informazioni su

“Dopo le mie prese di posizione dei giorni scorsi sulla necessità di parlare anche di servizi educativi, tutti i miei canali social sono inondati di commenti che passano dall’entusiata, al contrario, allo spaventato”  ha dichiarato il sindaco di Ravenna Michele de Pascale, attraverso un commento postato sul suo profilo facebook.
“Intanto se ne parla, mentre il silenzio di prima era assordante – prosegue -. Io sono ottimista sul fatto che tecnici della sanità e dell’educazione potranno trovare soluzioni intelligenti, partendo da servizi mirati, in piccoli gruppi, all’aperto, iniziando da chi ha più bisogno. Non possiamo pensare di tenere i bambini in totale isolamento dai loro coetanei per sei mesi un anno, dobbiamo trovare presto soluzioni attente e rigorose che permettano loro di riappropriarsi della socialità, in condizioni di maggior sicurezza possibile”. 
De Pascale ritiene infatti che la teledidattica funzioni benissimo per università e scuole superiori e possa andare anche per gli studenti delle scuole medie, ma che sia troppo limitante per le elementari, per i bimbi che frequentavano i servizi 0-6.
Il Sindaco prosegue sottolineando che “non possiamo nemmeno essere ipocriti e non vedere che dietro a certi silenzi, si nasconde l’idea, che alla fine dei bambini possano farsene carico, senza lagnarsi troppo, esclusivamente le donne, magari rinunciando al lavoro o essendo le uniche fruitrici dei congedi. Anche questo, come l’isolamento prolungato, è inaccettabile e rischia, come ho già detto di farci tornare indietro di decenni”.
“Le soluzioni ci sono, vedrete che le troveremo insieme” conclude.

Più informazioni su