Massa Lombarda si conferma “Città che legge”. Assessore Fiori: “Orgogliosi del risultato”

Più informazioni su

Massa Lombarda è stata confermata anche per il biennio 2020-2021 “Città che legge”, il riconoscimento nazionale che promuove e valorizza le Amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura.

“Massa Lombarda vanta il riconoscimento di ‘Città che legge’ dal 2017 – dichiara il sindaco Daniele Bassi -. Da allora l’Amministrazione comunale ha continuato, anno dopo anno, a organizzare iniziative e progetti per la diffusione della lettura a sostegno della crescita socioculturale della nostra comunità”.

“Ottenere nuovamente questo riconoscimento – aggiunge l’assessore alla Cultura Elisa Fiori – ci riempie di orgoglio e dimostra il nostro impegno nella promozione della lettura intesa come strumento di crescita e arricchimento, non solo culturale ma anche etico e sociale. Continueremo a promuovere iniziative cercando di coinvolgere i nostri lettori sempre più numerosi con eventi dinamici e innovativi, come il nostro Piccolo Festival della Narrazione nella splendida cornice del Lavatoio, le letture e i laboratori nel Centro Culturale Venturini, il ‘Maggio dei libri’, che quest’anno ha avuto una battuta d’arresto a causa del Covid-19 ma che stiamo già preparando per l’autunno”.

Il riconoscimento di “Città che legge” viene conferito dal Centro per il libro e la lettura, d’intesa con Anci, l’Associazione nazionale dei Comuni italiani.

Più informazioni su