I progetti del cuore: in comodato gratuito al Comune di Ravenna un automezzo attrezzato per trasporto anziani e non autosufficienti

Più informazioni su

Si è tenuta questa mattina la cerimonia di consegna di un Doblò fiat attrezzato per il trasporto e l’accompagnamento delle persone anziane e non autosufficienti residenti nel Comune di Ravenna da parte de “I Progetti del cuore”, l’iniziativa che raccoglie l’impegno di società e privati con l’obiettivo di facilitare la pubblica amministrazione e le associazioni del territorio nell’erogazione di servizi di mobilità gratuita, specie alle fasce più deboli della popolazione.

L’automezzo è dato al Comune in comodato gratuito. Alla cerimonia di consegna è intervenuto l’assessore Massimo Cameliani. “Sono contento – ha detto l’asssessore – della realizzazione di questo progetto che ci darà un notevole contributo nell’assistenza a persone in difficoltà durante i loro spostamenti. Ringrazio i promotori dell’iniziativa e assicuro il costante impegno del Comune affinchè il servizio sia efficace ed efficiente”.

Col nuovo mezzo di trasporto per le persone anziane e non autosufficienti, si intende garantire ai cittadini un  servizio di trasporto sociale e di accompagnamento gratuito che  prevede, per quattro anni, una gestione integrata del servizio: dall’allestimento del mezzo per il trasporto, alla adesione degli sponsor, alla gestione di tutte le spese connesse  (come assicurazione, revisioni, copertura kasko).

Il Doblò Fiat  sarà gestito dallo Sportello Sociale per la Non Autosufficienza, avvalendosi del prezioso contributo di volontari, così da consentire alle persone anziane e non autosufficienti  che non siano in grado di servirsi dei normali mezzi pubblici di raggiungere i centri di cura o riabilitazione, effettuare  visite mediche e/o esami, sbrigare pratiche, accompagnamento a momenti di socializzazione.

Nel corso del 2019  i 15 volontari dallo Sportello Sociale per la Non Autosufficienza hanno effettuato 807 ore di aiuto e hanno percorso 10562 chilometri.

A sostenere il progetto anche Annalisa Minetti: “La mia esperienza personale mi ha resa particolarmente sensibile a tutte le iniziative con cui si cerca di migliorare la vita dei cittadini diversamente abili, al punto di avermi guidato verso i “Progetti del Cuore” come quello che si sta portando avanti a Ravenna: la vocazione di questa iniziativa è di contribuire a risolvere il problema, sempre più stringente per l’Amministrazione pubblica e per le associazioni di volontariato, della destinazione di fondi per l’acquisto di mezzi da trasformare e adibire al trasporto dei cittadini con disabilità o ridotta capacità motoria”.

L’iniziativa è stata resa possibile dalla partecipazione delle attività locali e delle aziende che hanno aderito, le quali, oltre a trasferire sul proprio marchio il valore aggiunto di questo nobile servizio, hanno potuto sostenere e aiutare i membri più fragili della comunità.

Grazie all’esperienza maturata dalle società che sostengono I Progetti del cuore, è stato fornito  un importante contributo nella erogazione di servizi di mobilità gratuita a cittadini diversamente abili con più di 400 mezzi in circolazione, dal 2009 ad oggi, in centinaia di comuni italiani.

Più informazioni su