Un video-percorso in 6 tappe fra arte e storia alla scoperta di Rimini

Più informazioni su

In attesa di poter tornare ad assaporare il piacere del viaggio e della scoperta, appena gli effetti dell’emergenza sanitaria lo consentiranno, è possibile seguire un video-percorso virtuale fra i duemila anni di storia ed arte affacciati sul mare di Rimini.

Archeologi e storici dell’arte, come in una visita guidata a distanza, accompagnano il visitatore alla scoperta di un luogo o un’opera andando così a comporre una sorta di viaggio a tappe nella storia della città, dall’archeologia passando per la Rimini del Rinascimenti fino all’arte contemporanea, che svela affascinanti dettagli di capolavori custoditi nelle sale dei musei cittadini.

Così, in attesa di poter realmente passeggiare nel centro storico, fra i mosaici millenari di una Domus romana, fra le antiche sale di una delle più belle biblioteche storiche al mondo, fra le atmosfere felliniane di un antico borgo di pescatori rinato tra colori e murales, ecco i luoghi da scoprire on line, tappa dopo tappa (https://www.riminiturismo.it/eventi-notizie/alla-scoperta-di-rimini-un-video-percorso-fra-arte-e-storia):

> La domus del Chirurgo

Fra i più importanti ritrovamenti archeologici nazionali, la domus è un’abitazione romana datata intorno al III secolo d.C, riemersa dalla terra e dalla storia nel cuore dell’attuale Piazza Ferrari. Il nome che le è stato attribuito è dovuto al ricchissimo corredo di strumenti chirurgici rinvenuti negli scavi. Monia Magalotto, storica dell’arte, in circa 30 minuti accompagna alla scoperta del sito archeologico, dei suoi straordinari mosaici e ritrovamenti VIDEO youtu.be/VSZS5qs6cOM

> Il Giudizio Universale

Con un salto temporale, la seconda “video tappa” è dedicata al trecento riminese e alla sua scuola pittorica, una delle più importanti ed innovative nel panorama artistico del tempo. Alessandro Giovanardi, conduce alla scoperta dell’imponente “Giudizio Universale”, l’affresco della scuola del ‘300 riminese attualmente ospitato nella Sala dell’Arengo, all’interno del PART – Palazzi dell’Arte Rimini. Un modo per ammirare l’imponente opera e scoprire la scuola del Trecento riminese, così legata allo stile giottesco e carica di caratteri poetici e spirituali. VIDEO youtu.be/d-2StyrUzQw

> Domenico Ghirlandaio, una bottega fiorentina per la città dei Malatesta

Dal medioevo al rinascimento, una prova tangibile della centralità di Rimini nel corso della storia è conservata in un altro museo della città ed è l’oggetto della video visita condotta dalla storica dell’arte Michela Cesarini. In poco meno di 30 minuti, oltre che ammirare la bellezza della “Pala di San Vincenzo Ferrer”, sarà possibile scoprirne la genesi nelle botteghe fiorentine di Domenico Ghirlandaio, uno degli artisti più noti del rinascimento. VIDEO youtu.be/NATA4vYlrwY

>Le Sale Antiche della Biblioteca Gambalunga

Quarta tappa di questo video viaggio è, anzi è stata, l’abitazione di Alessandro Gambalunga, oggi biblioteca pubblica della città. Michela Cesarini, storica dell’arte, presenta l’attività di mecenatismo del ricco signore riminese ed il suo lascito più grande alla città: il fondo librario che nel 1619 donò alla libera consultazione della cittadinanza, creando di fatto una delle più antiche biblioteche pubbliche. Oggi “la Gambalunga”, con le sue sale storiche arricchite da eleganti scansie, leggii, mappamondi artistici e la nutrita collezione di antichi manoscritti miniati, è considerata una delle più belle biblioteche storiche al mondo. VIDEO youtu.be/Es6Uy1aAR6E

> I luoghi di Federico, le lingue di Federico

Per conoscere realmente un luogo, è necessario conoscere la sua gente, ed un percorso che voglia mostrare Rimini senza fermarsi nei luoghi del suo “figlio” più noto, non sarebbe completo. Così, fra le stradine colorate dell’antico borgo marinaro di San Giuliano, Monia Magalotti mostra i luoghi cari a Federico Fellini e fa ascoltare le parole del Maestro che, meglio di chiunque altro, ha spiegato Rimini al Mondo. VIDEO youtu.be/6o4lb-sFBe0

> Vanessa Beecroft – La Madonna bianca

Per completare questo viaggio fra le strade e la storia di Rimini, in un percorso attraverso duemila anni d’arte, non si poteva che giungere nel cuore della città, nei palazzi dell’arengo e del podestà, meraviglioso scrigno antico del volto più moderno di Rimini: il museo di arte contemporanea PART.
La dottoressa Ilaria Balena presenta l’opera forse più rappresentativa della collezione del nuovo sito museale, la “Madonna bianca” di Vanessa Beecroft, in dialogo con l’opera di Giovanni Iudice. Un modo per entrare virtualmente nel PART, nominato “Miglior nuovo museo italiano dell’anno” dalla rivista di settore Artribune. VIDEO youtu.be/3apGwVG6h38

I prossimi appuntamenti di ‘Musei in diretta’
Ma il percorso alla scoperta della storia e delle storie di Rimini continua ad arricchirsi di nuove tappe e altre “visite guidate” alle quali è possibile assistere anche in diretta streaming sulle pagine social di Rimini Musei.

Sabato 16 gennaio alle ore 18 storica dell’arte Michela Cesarini presenterà le opere del Centino e del Guercino, capolavori del 600 presenti al Museo della Città. Sabato 23 gennaio alle ore 18 la dottoressa Ilaria Balena presenterà due opere dal Part – Palazzi d’arte Rimini. Sabato 30 gennaio alle ore 18 la storica dell’arte Monia Magalotti ci farà entrare con un virtual tour all’interno del Teatro Galli.

Più informazioni su