Il 2020 dell’Asp dei Comuni della Bassa Romagna raccontato in un video e nel giornalino “Ieri, oggi, domani”

Più informazioni su

Un giornalino a colori di 24 pagine dal titolo Ieri, oggi, domani, consultabile e scaricabile online e il video Un anno di Asp, la vita dentro ripercorrono il 2020, anno particolare per tutti e soprattutto per chi l’ha trascorso nelle strutture per anziani, quasi sempre lontano dai propri cari. Sia il giornalino in formato digitale che il video si trovano sul sito web dell’Asp dei Comuni della Bassa Romagna.

Nella prima pagina di Ieri, oggi, domani l’amministratore unico Pierluigi Ravagli ricorda come naturalmente la pandemia abbia segnato in maniera indelebile i contatti delle strutture verso l’esterno, nonostante i servizi di videochiamata tempestivamente introdotti. Tuttavia «le attività interne di quotidiana animazione verso i nostri anziani ospiti – scrive Ravagli – sono proseguite senza interruzione, sempre nel rispetto del distanziamento sociale e delle norme di prevenzione e sicurezza necessarie.» Nel corso dell’anno infatti sono continuati tra gli altri il progetto La mia Romagna (attraverso il quale gli ospiti hanno realizzato ad esempio delle tele romagnole) e i progetti di stimolazione cognitiva con grandi tabelloni attraverso i quali cimentarsi in giochi e altre attività.

asp

asp

«Sono stati, e lo sono ancora – riprende Ravagli – momenti di grandissima difficoltà, ma l’obiettivo di accudire nel migliore dei modi i nostri ospiti è sempre stato il faro che ha guidato le nostre giornate. È per questo motivo che un sentito ringraziamento vogliamo esprimerlo a tutti gli operatori che quotidianamente hanno lottato e stanno tuttora lottando “in trincea” con grande impegno e dedizione, senza alcun riconoscimento, nemmeno mediatico, riservato invece ai colleghi che operano nella sanità».

Sono stati gli stessi operatori delle strutture Asp a curare il giornalino. La pubblicazione, corredata di decine di foto a colori, ripercorre l’anno delle Case residenze anziani Sassoli di Lugo, F.lli Bedeschi di Bagnacavallo e Jus Pascendi di Conselice e della Comunità alloggio di Voltana. Ci sono riflessioni, racconti di vita, ma anche ricette, curiosità, ricordi e parole in libertà, come in un «grande trebbo».

Un anno di Asp, la vita dentro è un bellissimo video di oltre sei minuti anch’esso dedicato al 2020 delle quattro strutture. Lo introduce nel sito web una frase scritta da Vanda, ospite del Centro anziani di Voltana: «Vivo le mie giornate con le mie “colleghe/i” carissime, in un mare di preoccupazioni, pensando ai miei familiari e alla mia vita stessa. Il virus malefico, però, non è riuscito a sconfiggere la mia pazienza, il mio coraggio, la mia voglia di vivere. Tutto tornerà a vivere con amore pensoso e ricchezza di sentimenti.» Il filmato, montato con cura, alterna bianco/nero e colore e una colonna sonora che va da Romagna Mia a Montagne Verdi di Marcella Bella (cantate e ballate anche dagli ospiti) a Get You The Moon di Kina.

«Il 2020 è stato un anno difficile – scrive sempre nell’introduzione al video Fosca Figna, coordinatrice dell’animazione dell’Asp – duro da digerire per ciò che ci ha tolto, per le vite strappate, per la libertà negata o ridotta, per le parole non dette e per tutto ciò che è rimasto in sospeso. Sospeso come gli eventi che, nel corso dell’anno, erano stati programmati, pensati per far sorridere e gioire i nostri anziani ospiti, ma, purtroppo, non sono mai stati realizzati. Ciò non toglie, però, che anche in questo 2020 la vita dentro le nostre strutture abbia fatto il suo corso, fatto di sorrisi, balli, giorni tristi e altri super felici. E ciò non toglie neppure, e non ci toglierà mai, la speranza che quanto prima si possa pensare al 2020 come un brutto ricordo, anche per i nostri ospiti.»

asp
asp

Alcune immagini del giornalino “Ieri, oggi, domani”

Più informazioni su