Quantcast

Basta circo a Lido di Dante!

Più informazioni su

Lo staf Festival Vegan Ravenna “Vegan in Tla Muraia” comunica la totale contrarietà alla presenza del circo nella località di Lido di Dante, oasi naturalistica.

Non riusciamo a comprendere come sia possibile che – giustamente – per aiutare la nidificazione del frattino, in via di estinzione, venga chiusa una spiaggia a migliaia di turisti, ma a pochi metri di distanza ci siano animali utilizzati per l’intrattenimento, specie protette come le tigri bianche. La tigre bianca è un animale in via di estinzione.

Il circo con gli animali non può essere più considerato uno spettacolo divertente e tantomeno educativo. A differenza degli artisti, gli animali non scelgono di esibirsi, non scelgono di vivere in gabbia, non scelgono di essere trasportati per centinaia di chilometri chiusi in container e gabbie, in attesa di compiere esercizi forzati sotto minaccia.

Il Circo con gli animali non è ben visto da nessuna parte. Diversi paesi europei l’hanno vietato, in Italia il divieto è in iter parlamentare. Rimane il fatto che il Circo con l’impiego degli animali costretti a compiere esercizi contro natura, si configura come la forma peggiore di maltrattamento e sfruttamento reiterato.

Purtroppo fino a quando la cittadina sarà aperta al circo, il Festival Vegan non si farà.

Speriamo quindi che al più presto l’area attrezzata, data in gestione dal Comune, che dovrebbe organizzare ed ospitare eventi sportivi, sia riutilizzata per tali scopi e per questo chiediamo coerenza al Comune: tutelare non solo il frattino ma tutti gli animali. Ci chiediamo inoltre come mai l’area è affittata dall’Associazione Sportiva al circo, ma pare non proponga alcun evento o attività sportiva durante tutto l’anno.

Noanda Tania Moroni

Più informazioni su