Quantcast

Le associazioni di RomagnaNotizie - Scuola & Università

Bagnacavallo. Presentata summer school “La Piazza Universale-Dante il giusto”

Più informazioni su

Una settimana di alta formazione nel nome di Dante è quella che attende chi parteciperà alla prestigiosa summer school La Piazza Universale, promossa dal Comune di Bagnacavallo e guidata da un comitato scientifico presieduto dal professor Carlo Ossola, presidente del Comitato nazionale per la celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina nella sala del Consiglio comunale di Bagnacavallo. Sono intervenuti in presenza la sindaca Eleonora Proni, l’assessora alla Cultura del Comune Monica Poletti, l’assessore regionale al Turismo Andrea Corsini, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna Ernesto Giuseppe Alfieri, il professor Domenico De Martino, membro del comitato scientifico della summer school e Francesca Benini, capo Ufficio Cultura del Comune.

A distanza sono intervenuti i professori Carlo Ossola, Valerio Gigliotti e Giacomo Jori, anch’essi membri del comitato scientifico della summer school. La summer school, intitolata Dante il giusto, è rivolta a studenti e dottorandi in discipline giuridiche, umanistiche e filosofiche e si svolgerà dal 30 agosto al 4 settembre.

Durante le lezioni e i seminari – tenuti da docenti provenienti dalle università di Lisbona, Colonia, Torino, Svizzera Italiana, Verona e Pavia – si avrà la possibilità di confrontarsi non soltanto con la figura del Sommo Poeta, ma con le influenze che le sue visioni hanno avuto in tema di giustizia nel pensiero filosofico, nell’arte e nella lettura dei secoli successivi.

Se i venti posti previsti per la formula residenziale presso l’Albergo Antico Convento San Francesco sono esauriti, c’è ancora la possibilità fino al 10 agosto di iscriversi alla formula non residenziale, che non prevede il pernottamento. Dal 16 agosto, nel caso in cui ci fossero ancora posti disponibili, saranno messi in vendita i biglietti per i singoli seminari. Le lezioni si svolgeranno negli spazi dell’ex convento di San Francesco e presso il Teatro Goldoni e il suo Ridotto. Docenti e studenti, durante la settimana che trascorreranno a Bagnacavallo, avranno inoltre l’opportunità di incontrare le principali realtà culturali cittadine, visitare i suoi monumenti e luoghi storici, frequentare gli appuntamenti del calendario Bagnacavallo d’estate e godere dell’ospitalità di tutta la città. Si recheranno poi in visita a Ravenna e parteciperanno all’apertura del Festival Dante2021.

Sono inoltre previsti alcuni appuntamenti collaterali aperti a tutti. In particolare, mercoledì 1 settembre alle 18 sarà presentata la mostra fotografica Dante esule – Il lungo viaggio a cura di Giampiero Corelli, mentre alle 21 nel chiostro di San Francesco si terrà il concerto Cantar sottile. Storie e musiche intorno a Dante, voce e liuti: Stefano Albarello. Sabato 4 settembre alle 18 è infine prevista l’inaugurazione della mostra Come una fiamma bruciante – La Commedia di Dante secondo Aligi Sassu presso il Museo Civico delle Cappuccine.

Questi i docenti che, assieme al professor Carlo Ossola, terranno seminari durante la summer school: Domenico De Martino (Università di Pavia), Diana Di Segni (Università di Colonia), Irina Emelianova (Università della Svizzera Italiana), Valerio Gigliotti (Università di Torino), Paolo Heritier (Università del Piemonte Orientale), Giacomo Jori (Università della Svizzera Italiana), Andreas Kablitz (Università di Colonia, Petrarca Institut), Alberto Manguel (Centro de Estudos da Història da Leitura, Lisbona), Giovanni Rossi (Università di Verona).

L’iniziativa si avvale dell’importante contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e della Regione Emilia-Romagna, del patrocinio del Comune di Ravenna e delle Università di Torino e Pavia, nonché della collaborazione del Festival Dante2021. La segreteria organizzativa è a cura della Società Cooperativa di Cultura Popolare.

Più informazioni su