Quantcast

L’esperienza teatro-carcere di Ravenna raccontata a Bologna e Modena

Più informazioni su

Domenica 25 luglio, alle 21.00 , una serata con il Coordinamento Teatro Carcere Emilia Romagna sul palco di ERT nell’ambito di Bologna Estate 2021 in Piazza San Francesco  per la rassegna 𝗦𝗮𝗻 𝗙𝗿𝗮𝗻𝗰𝗲𝘀𝗰𝗼 𝗱𝗶 𝘀𝗲𝗿𝗮. 𝗤𝘂𝗲𝘀𝘁𝗮 𝗽𝗶𝗮𝘇𝘇𝗮 𝗲̀ 𝘂𝗻𝗼 𝘀𝗽𝗲𝘁𝘁𝗮𝗰𝗼𝗹𝗼! Si tratta del terzo appuntamento di #trasparenzediteatrocarcere che inizia con un incontro con la Prof.ssa Cristina Valenti (Università di Bologna) dal titolo “CITTA’ CULTURA CARCERE, 10 anni di Coordinamento Teatro Carcere. Prospettive”. A seguire PADRI E FIGLI. Recital, con la partecipazione ravennate di Carlo Giannelli Garavini ed Eugenio Sideri. Quest’anno due estratti di tali spettacoli verranno messi in scena a Bologna e Modena.

E’ dal 2016 che il regista e drammaturgo Eugenio Sideri, insieme alla Compagnia  Lady Godiva Teatro, lavora nella  Casa Circondariale di Ravenna. Un progetto, sostenuto dall’Amministrazione comunale e dalla Direttrice Carmela di Lorenzo, che negli anni ha visto realizzarsi importanti spettacoli all’interno della struttura penitenziaria. L’esperienza teatrale, forte della collaborazione del Coordinamento regionale teatro carcere E-Romagna, dell’Università di Bologna, oltre che del coro Ludus Vocalis (diretto da Elisabetta Agostini) e del Liceo Classico ravennate, ha prodotto in questi anni vari spettacoli che sono rientrati tra le celebrazioni del Settembre dantesco, appunto conosciuti attraverso il progetto “Dante in carcere”.

Giovedì 29, alle 21, a Modena, all’interno del Festival TRASPRENZE, realizzato dal Teatro dei Venti, in collaborazione con ATER, andrà in scena un altro frammento dell’esperienza ravennate, con Carlo Giannelli Garavini, Eugenio Sideri e il giovanissimo gruppo de Le Oltraggiose, che da oltre due anni collabora con Sideri.

Più informazioni su