Quantcast

Marina di Ravenna. Notte dei Ricercatori, visitabile il nuovo Centro Ricerche “Ambiente Mare ed Energia”

Più informazioni su

In occasione della prossima edizione della Notte dei Ricercatori a Marina di Ravenna, che si terrà il 24 settembre, sarà visitabile il nuovo Centro Ricerche “Ambiente Mare ed Energia”.  Gli organizzatori specificano che per rispettare la normativa anti-Covid sarà necessario prenotarsi, e il numero di ingressi è limitato.
Il programma dell’evento contiene i link per l’iscrizione a tutte le iniziative.

I tre tour guidati previsti, della durata di 30 minuti ciascuno, si terranno alle 18,30, alle 19 e alle 19,30 presso il Centro di Ricerca “Ambiente Mare ed Energia” a Marina di Ravenna. Saranno i ricercatori a raccontarlo in via Ciro Menotti 48. L’evento è realizzato in collaborazione con Fraunhofer Innovation Platform for Waste Valorisation and Future Energy Supply

I ricercatori del Tecnopolo di Ravenna racconteranno come le proprie passioni, competenze e capacità si siano intrecciate e materializzate nel rinato Centro di ricerca Ambiente Mare ed Energia di Marina di Ravenna. Il Centro, voluto da Raul Gardini e del gruppo Ferruzzi-Montedison nei primi anni Novanta, è stato recentemente rilevato dal Comune di Ravenna e dato in comodato d’uso all’Alma Mater che, in collaborazione con il Fraunhofer Institute e Fondazione Flaminia, ne sta facendo l’epicentro di nuove attività legate all’economia circolare, al sequestro di carbonio, alla produzione di nuovi materiali.
Durante la Notte dei Ricercatori, gli ospiti potranno, attraverso le storie dei protagonisti, comprendere perché mare, ambiente ed energia siano strettamente intrecciati, conoscere la storia della ricerca industriale che si è svolta al Centro Ricerche negli ultimi 30 anni e accedere all’area dei laboratori di quest’area attrezzata di 3 ettari.

Nel tour ascolterete le attività di ricerca industriale dai protagonisti:
Antonio Primante: “Il carbonio dopo di noi”;
Stefano Macrelli: “Il ciclo del riciclo ad alta temperatura”;
Alessia Alcantarini: “I nutrienti giusti al posto giusto”;
Antonella Iacondini: “Il Centro Ricerche ieri e oggi, una storia di ricerca industriale”.

Serena Righi, Andrea Contin, Antonio Primante (Unibo, Dipartimento di Fisica e Astronomia “Augusto Righi”, Campus di Ravenna)
Diego Marazza, Stefano Macrelli, Alessia Alcantarini (Unibo, Centro Interdipartimentale di Ricerca per le Scienze Ambientali, Campus di Ravenna)
Antonella Iacondini (Tecnopolo di Ravenna, CIFLA-Fondazione Flaminia).

Per ulteriori informazioni o per organizzare visite ad hoc potete contattare la dottoressa Antonella Iacondini: aiacondini@fondazioneflaminia.it

Più informazioni su