Quantcast

Covid, Isola: “A Faenza casi leggermente in crescita. Numeri sotto controllo, ma non abbassiamo la guardia”

Più informazioni su

Il sindaco di Faenza, Massimo Isola, dopo qualche mese torna a fare il punto sulla situazione Covid nel territorio faentino, riportando in un post su Facebook gli ultimi dati sui contagi, in cui si nota una leggera crescita.

“Dopo un po’ di tempo – spiega Isola – credo sia opportuno tornare sul tema Covid. Anche perché i più attenti ai dati statistici sui numeri dei contagi si saranno accorti che negli ultimi 10 giorni la provincia di Ravenna, e Faenza in particolare, segnano un trend leggermente in crescita. Dopo che per mesi siamo stati tra coloro che hanno avuto i dati migliori, nell’ultima settimana (dato al 10 ottobre), Faenza ha fatto registrare il tasso più alto di incidenza dei nuovi casi per 100.000 residenti relativi ai distretti sanitari dell’Ausl della Romagna, seguita da Ravenna e Lugo.”

“Anche negli ultimi giorni – continua il primo cittadino – ci sono stati una decina circa di casi giornalieri e oggi 24 casi. Tutto ciò a dimostrazione di una certa ciclicità dei contagi nei vari distretti, alternando punte in alto e in basso dei grafici, senza che vi siano fatti particolarmente rilevanti. Nella quasi totalità i nuovi contagi provengono da mini focolai in alcune scuole, una circostanza che era prevedibile visto il ritorno alle lezioni in presenza che ha fatto scattare immediatamente le misure preventive di sicurezza: quarantena e tamponi. Le classi vengono messe in quarantena quando dai tamponi di controllo, che vengono eseguiti a tutti gli alunni a seguito di un caso positivo nella classe, emergono una o più positività ulteriori.”

“In ogni caso si tratta di numeri ancora bassi e sotto controllo che al momento non destano particolare preoccupazione. A differenza della primavera scorsa infatti, quando i cluster nelle scuole, complice la variante delta più aggressiva, diventavano importanti vettori di diffusione del virus all’interno dei nuclei familiari e nei contesti di comunità, la situazione ora è diversa: la popolazione vaccinata ha creato una sorta di sbarramento alla diffusione dei contagi, comunque accompagnati da sintomatologie lievi e dalla quasi assenza di un impatto ospedalizzante. In più c’è da considerare che in termini assoluti i nuovi casi di covid in Romagna continuano a calare. Se nei mesi di agosto il totale dei nuovi contagi registrati dall’Ausl della Romagna erano costantemente sopra i mille casi settimanali, nel mese di settembre il trend ha subito un ulteriore calo che prosegue, attestandosi nell’ultima settimana a 577 casi totali” continua Isola.

“Aggiornando il dato faentino, il totale dei positivi al Covid dall’inizio della pandemia è di 6.084 con 93 casi attualmente attivi e di 146 morti. Nelle scorse settimane infatti, dopo diverso tempo, si è aggiunto un decesso, a riprova del fatto che nonostante i netti miglioramenti dovuti alla campagna di vaccinazione, la battaglia contro il covid non può non proseguire. Alla famiglia le più sentite condoglianze e la vicinanza mia personali e a nome della comunità faentina. Un dato che credo possa interessare è quello della copertura vaccinale. A che punto siamo a Faenza? Questo il quadro attuale con le percentuali per fasce d’età:
12-19 anni 74%
20-29 anni 78%
30-39 anni 78%
40-49 anni 80%
50-59 anni 85%
60-69 anni 89%
70-79 anni 94%
over 80 anni 98%.
Nel caso si venissero a creare nuove situazioni particolari legate all’emergenza covid, come sempre vi terrò informati, sperando di fornire informazioni utili” conclude Isola.

Più informazioni su