Quantcast

Dal 18 ottobre la sostituzione dei punti luce a LED in viale Risorgimento a Forlì

Più informazioni su

Il progetto, realizzato da Hera Luce e fortemente voluto dall’Amministrazione comunale, comprende anche la sostituzione di 1.000 apparecchi illuminanti stradali, in buona parte nelle frazioni del quartiere Cervese, a tutto vantaggio della sicurezza.
Inizieranno lunedì 18 ottobre in Viale Risorgimento i lavori di riqualificazione dell’illuminazione pubblica sugli impianti di proprietà del Comune di Forlì.
“In questo Viale, nevralgico per la viabilità forlivese, attualmente l’illuminazione è fortemente penalizzata dall’ombreggiatura delle alberature” – spiega l’Ass.re ai lavori pubblici Vittorio Cicognani – Per questo motivo verranno demoliti gli attuali punti luce, obsoleti e ad alto consumo energetico, che saranno sostituiti e raddoppiati con dei nuovi corpi illuminanti più performanti e di arredo, che forniranno illuminazione sia alla viabilità stradale, sia a quella pedonale grazie al loro posizionamento al di sotto delle fronde, a tutto vantaggio della sicurezza e della viabilità cittadina.”

Il progetto, realizzato da Hera Luce e voluto fortemente dall’Amministrazione comunale, comprende anche la sostituzione degli attuali apparecchi illuminanti stradali con apparecchi LED di nuova generazione , iniziata in luglio in via Cervese, e per un totale di 1.000 punti luce, intervento atteso da decenni dalla comunità forlivese. I lavori, il cui costo complessivo è pari a 465.000 euro, comporteranno ad opere ultimate un risparmio di energia elettrica del 70%, per un totale di 89 tonnellate equivalenti di petrolio all’anno non consumate, pari a 191 tonnellate di anidride carbonica annue non immesse in atmosfera. L’intervento, realizzato da imprese locali associate al Consorzio Cear di Forlì. rientra nelle politiche di miglioramento delle logiche Environmental, Social e Governance (Esg) attuate da Hera Luce attraverso l’applicazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile al 2030 promossi dall’Onu.

In questo caso vengono attuati interventi di risparmio energetico (Sdg 7) e di consumo e produzione sostenibile, attraverso la circolarità materica dell’impianto (Sdg 12) dedicati alla creazione di città e comunità sostenibili (Sdg 11) grazie ad una gestione innovativa del servizio di illuminazione.

Più informazioni su