Quantcast

Riccardo Muti dirige l’Orchestra Cherubini in una selezione di brani dal Nabucco, il 20 dicembre al Teatro Alighieri di Ravenna

Sabato 27 novembre si aprono le prevendite per il concerto del 20 dicembre

Più informazioni su

Ravenna Festival è di nuovo in scena con uno speciale fuori programma: lunedì 20 dicembre, alle 20.30, Riccardo Muti e la sua Orchestra Giovanile Luigi Cherubini tornano a calcare il palcoscenico del Teatro Alighieri per una selezione di brani dal Nabucco.

A inizio dicembre l’opera sarà infatti al centro del percorso di studio e prove della VII edizione dell’Italian Opera Academy, organizzata da RMMUSIC e ospitata dalla Fondazione Prada a Milano.

La Cherubini e Muti, prossimamente a Ravenna per tre giornate di prove (28-30 novembre) con cui si inaugura il nuovo auditorium di San Romualdo, salutano così il pubblico della città e del suo Festival con un augurio di grande musica, in attesa che nei primi mesi dell’anno sia possibile annunciare il programma 2022 della manifestazione.

Le prevendite per il concerto verdiano si aprono sabato 27 novembre, alle 10, presso la Biglietteria del Teatro Alighieri (anche telefonicamente 0544 249244), online su ravennafestival.org e attraverso i consueti canali di vendita (IAT e filiali Cassa di Ravenna SpA).

“Nessun compositore è identificato tanto profondamente con la musica e la cultura italiane quanto Verdi; nessuno più di Riccardo Muti si è impegnato con costanza e passione per mantenerne vivo il grande lascito – sottolineano dal Festival – . E non esiste più celebre coro in tutta la scrittura verdiana, e non solo, di quel Va, pensiero, sull’ali dorate che ha da sempre trasceso il contesto dell’opera per diventare il canto di tutti i popoli, un inno per l’umanità. Il concerto del 20 dicembre diventa così un vero e proprio dono e un buon auspicio in attesa del nuovo anno”.

Accanto alla Cherubini sarà impegnato il Coro Cremona Antiqua preparato da Antonio Greco e un cast vocale che include Serban Vasile nei panni di Nabucco, Anastasia Bartoli e Francesca di Sauro rispettivamente come Abigaille e Fenena, Azer Zada (Ismaele), Riccardo Zanellato (Zaccaria), Giacomo Leone (Abdallo), Vittoria Magnarello (Anna) e Andrea Vittorio De Campo (Il Gran Sacerdote di Belo).

 

Per questo concerto sono due le fasce di prezzo: 55 Euro per platea e palchi fino al III ordine, 25 Euro per galleria, palchi IV ordine e loggione. Per l’occasione, sono previste tariffe speciali sia per gli under 18 (5 Euro) che per gli universitari under 30 (25 e 15 Euro); per abbonati e possessori di carnet del Festival e per gli over 65 la tariffa è ridotta (50 e 22 Euro).

Più informazioni su