Riallestimento collezione mosaici moderni e contemporanei al Mar di Ravenna: scelto il comitato scientifico 

Più informazioni su

ono otto i componenti del comitato scientifico – individuati dal consiglio di amministrazione dell’Istituzione Museo d’arte della città di Ravenna – per il riallestimento della Collezione dei mosaici moderni e contemporanei del Mar.

Le figure individuate per collaborare con il museo nella realizzazione di questo obiettivo strategico sono tutte di altissimo profilo: si tratta di soggetti con esperienze qualificate in vari ambiti, di comprovata preparazione, competenza, specializzazione culturale e artistica.

“Ringrazio il cda del Mar, la direzione e tutto il personale – dichiara l’assessore alla Cultura Fabio Sbaraglia – per il piano di lavoro che è stato impostato con l’obbiettivo di giungere, nel corso del prossimo autunno, al completo riallestimento della Collezione dei mosaici moderni e contemporanei che occuperà tutti gli spazi espositivi del piano terra del museo, compreso il quadriportico. Si tratta di un intervento molto atteso dalla città, che rilancia una delle vocazioni che sempre di più dovrà connotare l’attività del Mar nel segno della valorizzazione del mosaico come espressione artistica identitaria di Ravenna. Voglio ringraziare ciascuno dei componenti del comitato per la disponibilità dimostrata e l’entusiasmo con il quale hanno risposto alla nostra proposta. Questo ci conferma il valore del progetto sul quale abbiamo voluto coinvolgerli”.

Tutti i componenti del comitato hanno espresso la volontà di svolgere l’incarico a titolo gratuito. Il Mar si farà carico solo delle spese di viaggio, vitto e alloggio sostenute per lo svolgimento dell’incarico. Il comitato scientifico per il riallestimento della Collezione dei mosaici moderni e contemporanei del Mar risulta dunque così composto:

Fabio De Chirico, direttore servizio II – Arte Contemporanea e Direzione Generale Creatività Contemporanea del ministero della Cultura e docente universitario.

Luisa Tori, funzionario Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Ravenna, Forlì – Cesena e Rimini.

Emanuela Fiori, storica dell’arte, direttrice del Museo nazionale di Ravenna, del battistero degli Ariani e della basilica di Sant’Apollinare in Classe.

Cristina Ambrosini, archeologa, direttore responsabile del nuovo servizio Patrimonio culturale della Regione Emilia – Romagna.

Maria Cristina Carile, bizantinista, specializzata in arte e archeologia, coordina a Ravenna il corso di laurea magistrale in Beni archeologici, artistici e del paesaggio – storia, tutela e valorizzazione ed è docente di Museologia.

Maria Rita Bentini, docente di Storia della decorazione all’Accademia di belle arti di Bologna.

Daniele Astrologo, laureato in Lettere e filosofia a Bologna, e con diploma di specialista in Storia dell’arte contemporanea, è critico d’arte presso il premio Arti visive del Centro culturale San Fedele (Milano); ha svolto il ruolo di responsabile scientifico della Biennale Monza per le ultime sei edizioni, dal 2011 al 2021.

Giovanni Scapini, laureato in Ingegneria con specializzazione in Architettura, presidente del Rotary club Ravenna.

Più informazioni su