Falò di Ferragosto sul litorale ravennate: nottata di prevenzione antincendio per i Carabinieri Forestali

Più informazioni su

Terminata nelle prime ore di ieri, 15 agosto, l’attività di prevenzione svolta dai Carabinieri Forestali, in occasione della ricorrenza del Ferragosto, finalizzata a garantire la salvaguardia delle aree boscate e naturali della costa ravennate.  Particolare attenzione è stata posta ad evitare all’accensione di fuochi lungo l’arenile, soprattutto nelle vicinanze delle aree boscate e al trasporto di legna o altro combustibile sulla spiaggia per la realizzazione dei falò, ispezionando le strade di possibile accesso.

Le aree boscate sono state monitorate al fine di evitare possibili danneggiamenti al patrimonio naturale protetto. Su tutto il litorale è infatti vietato accendere fuochi, anche se, come per l’anno in corso la Regione Emilia Romagna, a causa dell’andamento meteoclimatico, non ha provveduto ad emanare lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi che pone il divieto assoluto di accendere fuochi e aumenta le sanzioni a carico dei trasgressori.

Il velivolo del Nucleo Elicotteri Carabinieri di Forlì ha effettuato un sorvolo di tutto il litorale nelle ore pomeridiane della vigilia ed ha fornito, in contatto con le pattuglie a terra, maggiori e utili informazioni sulle aree di maggiore criticità. Pronto per eventuali emergenze, con un mezzo antincendio, personale messo a disposizione dal Reparto Carabinieri Biodiversità di Punta Marina.

Grazie alla costante azione di vigilanza svolta dalle pattuglie in servizio, in collaborazione con le altre Forze di Polizia coordinate dalla Questura, è stato assicurato il corretto svolgimento della festività del ferragosto e sventati eventuali rischi ai danni delle aree naturali.

Più informazioni su