Arrestati dalla Polizia di Rimini un 29enne e un 23enne. Sequestrati oltre 300 litri di gasolio e attrezzi da scasso

Più informazioni su

E’ di due arresti il bilancio dell’operazione della Polizia di Stato di Rimini scattata questa notte intorno alle tre, quando una volante della Questura ha incrociato un furgone ed un’autovettura ferme in una traversa di via Tripoli; il contesto – l’orario e la presenza di alcune persone intorno ai veicoli – ha indotto gli agenti a procedere ad un controllo ma, al loro avvicinarsi tre persone si sono dati alla fuga, due a piedi ed uno con il furgone.

La volante ha deciso di seguire il furgone, bloccandolo dopo un breve inseguimento; l’uomo a bordo del mezzo è stato a sua volta bloccato – sebbene abbia cercato di opporre resistenza – e ad un primo esame il veicolo è risultato stipato di taniche di carburante e di attrezzi utilizzati solitamente dai ladri per compiere effrazioni e, nel caso specifico, anche per aspirare carburante dai serbatoi.

L’attività investigativa scattata immediatamente con l’ausilio di numerose altre pattuglie, ha consentito di individuare l’abitazione di un secondo uomo del terzetto che si era rintanato in casa, dove gli agenti lo hanno trovato; la perquisizione dell’appartamento ha permesso di scoprire, nascosta nel cassettone della serranda della camera da letto, un pistola semiautomatica carica e perfettamente funzionante.

Al termine degli accertamenti i due uomini, un 29enne ed un 23enne entrambi di origine moldava, sono stati arrestati – il primo per resistenza a pubblico ufficiale ed il secondo per possesso di arma clandestina – e tutti e due sono stati denunciati per il reato di ricettazione in concorso. Il terzo uomo, già identificato, è ricercato.

Più informazioni su