Ubriaco s’infila contromano in autostrada: tragedia sfiorata sulla diramazione per Ravenna

Più informazioni su

Alle 22:45 di ieri una pattuglia della Polstrada di Ravenna è stata inviata sulla A14Dir perché più automobilisti avevano segnalato la presenza di un veicolo che percorreva l’autostrada contromano rispetto al senso di marcia nel tratto compreso fra l’area di servizio S.Eufemia Ovest e lo Svincolo di Fornace Zarattini.

Prontamente intervenuta, la pattuglia si è immessa sulla carreggiata dove era stata segnalata la vettura e in prossimità dell’uscita di Fornace Zarattini l’ha intercettata: si trattava di una Volkswagen Polo, che nel frattempo si era dovuta fermare a causa del grave danneggiamento di una ruota dovuto alla collisione con il guard-rail centrale.

Alla guida del veicolo c’era il proprietario, F.D., 54enne ravennate residente a Russi, che, risultando in evidente stato di ebbrezza, è stato sottoposto ad esame etilometrico:  in entrambe le prove effettuate a distanza di tempo l’una dall’altra, è stato accertato un tasso alcolemico pari a 2,5 g/l a fronte del limite massimo di 0,5 g/l.

F.D. è stato condotto negli uffici della Polizia Stradale di Ravenna dove, dopo essere stato multato per la circolazione contromano in autostrada, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di guida in stato di ebbrezza, mentre il veicolo è stato sottoposto a sequestro.

Nei confronti di F.D. la Polizia Stradale ha proceduto anche alla segnalazione amministrativa al Prefetto finalizzata alla revoca della patente, essendo l’infrazione commessa una delle più gravi e pericolose riscontrabili in ambito autostradale.

Il conducente infatti non si era reso conto di avere imboccato l’autostrada contromano, né tantomeno del pericolo da lui corso e causato agli altri automobilisti, tanto da non sapere neppure indicare agli agenti da quale ingresso era entrato in autostrada.

Grazie all’intervento della pattuglia della stradale che ha provveduto a rallentare il traffico davanti al trasgressore, col sistema “Safety-car” si è evitato che F.D. andasse a collidere con altre autovetture.

Più informazioni su