Forlì. Cgil Cisl e Uil: proclamato stato di agitazione lavoratori Auchan/Sma. Fumata nera sul futuro di negozi e levoratori

Più informazioni su

“A seguito dell’esito negativo anche dell’ultimo incontro avvenuto a Roma il 30 settembre che ha visto una totale indisponibilità della parte datoriale Auchan/Conad nell’accogliere le richieste delle Organizzazioni Sindacali per tutelare l’intera rete vendita di Auchan/Sma e di tutti i 18000 lavoratori del gruppo interessati dal passaggio, è stato proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori Auchan/Sma ed è stata effettuata la richiesta di intervento del MISE” riporta una nota dei tre sindacati.

“In questi ormai 3 mesi di confronti la nuova direzione aziendale Auchan/Conad – prosegue la nota – ha mostrato interesse a salvaguardare solo una parte della rete aziendale diversamente da quanto dichiarato, fin dall’inizio, dai vertici aziendali di Auchan ed in particolare di Conad. Sul territorio di Forlì siamo interessati con 2 punti vendita e quasi 50 lavoratori di cui, il punto vendita in franchising di via Piolanti ha cessato l’attività ad agosto lasciando i lavoratori senza le ultime 3 retribuzioni e le spettanze di fine rapporto mentre i lavoratori diretti di Auchan del negozio di via Balzella, ad oggi, non sanno nulla su quello che sarà il loro futuro occupazionale e il futuro del loro negozio”.

“Per questo sollecitiamo Auchan e il mondo Conad, che ha Forlì è rappresentato da 1 delle sette cooperative Conad ovvero dalla cooperativa Commercianti Indipendenti Associati, a farsi carico di questi 2 punti vendita e dei lavoratori qui occupati” termina la nota.

 

Più informazioni su