Sentenza di primo grado su Fondi Pdl: tra i condannati anche un ex consigliere di Ravenna

Più informazioni su

Si è chiuso uno dei processo di primo grado per le così chiamate “Spese pazze” fatte in Regione Emilia-Romagna da parte dei consigliere regionali dell’allora gruppo consigliare Pdl. Otto condanne, come riporta Ansa Emilia Romagna, la più alta a tre anni e sei mesi e quattro assoluzioni, tra cui i due parlamentari attualmente in carica Enrico Aimi e Galeazzo Bignami, recentemente passato a FdI. Bignami è difeso dall’avvocato Sergio Fausto Pacifico.

Questo è l’esito in primo grado del processo in tribunale a Bologna per i rimborsi chiesti durante l’8/a e la 9/a legislatura del consiglio regionale, tra il 2009 e il 2011. L’inchiesta per peculato coinvolse all’epoca tutti i gruppi dell’Assemblea legislativa. Il pm Antonella Scandellari aveva chiesto 10 condanne. Le pene decise dai giudici riguardano cifre molto più basse rispetto all’originale contestazione. I giudici hanno condannato Alberto Vecchi (3 anni e 6 mesi), Luca Bartolini di Forlì (2 anni e 2 mesi), Marco Lombardi di Rimini (2 anni e 7 mesi), Luigi Villani (2 anni e 1 mese), Giorgio Dragotto (2 anni e 4 mesi), Luigi Francesconi (2 anni e 10 mesi), Gianguido Bazzoni di Ravenna (2 anni e 4 mesi), Andrea Pollastri (2 anni e 2 mesi); assolti da tutto anche Gianni Varani, difeso dagli avvocati Paolo Foschini e Valerio Girani, e Gioenzo Renzi di Rimini.
 

Più informazioni su