A Ravenna un caso in più, purtroppo un decesso, una donna di 97 anni. In Regione 74 positivi a fronte di oltre 9.000 tamponi

Più informazioni su

Aggiornamento della Regione ER delle ore 18.20 di giovedì 28 maggio

IL COMMENTO DELL’ASSESSORE DONINI – “L’allargamento dell’azione regionale di contrasto al virus, con la ricerca del virus stesso su persone senza sintomi, sta portando a risultati importanti anche dal punto di vista della prevenzione. A Bologna sono infatti stati trovati e isolati 22 nuovi casi positivi al Coronavirus (tra i 29 totali di oggi della provincia) in una comunità di persone senza fissa dimora in area Lazzaretto, la Cidas Piazza Grande Capannoncino. Tutti già trasferiti e isolati in due strutture individuate dal Comune e dall’Azienda sanitaria perché non necessitavano di cure ospedaliere. Sono stati ‘scoperti’ grazie ai tamponi a tappeto effettuati all’interno della comunità ed è già stata avviata la mappatura per ricostruire i contatti avuti, benché si tratti di soggetti a bassissima socialità. E grazie alla campagna di screening sierologici voluta dalla Regione, anche nella provincia di Parma è stato possibile individuare 15 nuovi casi positivi totalmente asintomatici: il 75%, quindi, dei 21 casi complessivi registrati oggi a Parma.” Così recita il resoconto della Regione.

“Con i tamponi e i test sierologici che stiamo realizzando in modo massiccio su tutto il territorio regionale – commenta l’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini – siamo riusciti a individuare e isolare una situazione circoscritta, che però poteva diventare critica. Al tempo stesso stanno emergendo nuovi casi asintomatici che difficilmente avremmo potuto rilevare con la strategia tradizionale. Continueremo quindi la campagna di screening su cui abbiamo fortemente puntato, con il preciso obiettivo di non aspettare il virus, ma di andarlo a cercare. Per intercettare il prima possibile eventuali nuovi contagi, soprattutto tra le persone asintomatiche come è avvenuto sia a Bologna sia a Parma. Se da un lato – chiude Donini – nei nostri laboratori e ospedali si studia e si lavora per arrivare a cure sempre più efficaci, con grande determinazione continuiamo a dare la caccia al virus sul territorio e nelle case dei cittadini”.

I CASI – In Emilia-Romagna oggi 28 maggio si registrano 74 positivi in più (l’incremento è dello 0,26%). Di questi nuovi casi, 17 derivano dal percorso attivo dall’inizio dall’emergenza, con verifiche su persone sintomatiche; 57 nuovi casi derivano invece dall’attività di screening su persone asintomatiche fatta da tamponi e test sierologici. Dall’inizio della crisi sanitaria da Coronavirus si sono registrati complessivamente 27.701 casi di positività. I tamponi effettuati nell’ultimo giorno sono stati 9.128 per un totale di 310.696 dall’inizio della pandemia (0,8 positivi ogni 100 tamponi effettuati).

I CASI ATTIVI – Cala il numero dei casi attivi, cioè il numero di malati effettivimeno 248 rispetto a ieri (3.750 il totale dei casi attivi)

LE PERSONE IN ISOLAMENTO – Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o che sono senza sintomi sono complessivamente 3.224, meno 237 rispetto a ieri

LE TERAPIE INTENSIVEI pazienti in terapia intensiva sono 77 (1 in meno). Diminuiscono i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid che oggi sono 449 (- 10).

LE GUARIGIONI – Le persone complessivamente guarite salgono a 19.857 (+ 311).

I DECESSISono 11 i nuovi decessi: 4 uomini e 7 donne (4.082 il numero totale dei morti dall’inizio della pandemia). Un decesso in provincia di Ravenna (il totale dall’inizio della pandemia è di 75 morti).

IL DETTAGLIO – In dettaglio, questi sul territorio i casi di positività, che si riferiscono sempre non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi:

  • 4.998 casi a Bologna e Imola (+ 30)
  • 4.935 a Reggio Emilia (+ 1)
  • 4.475 a Piacenza (+ 6)
  • 3.908 a Modena (+ 8)
  • 3.504 a Parma (+ 21)
  • 2.150 a Rimini (+ 5)
  • 1.024 a Ravenna (+ 1)
  • 987 a Ferrara (+ 1)
  • 943 a Forlì (+ 1)
  • 777 a Cesena (=)

I 1.024 casi diagnosticati a Ravenna Comune per Comune dall’inizio della pandemia

  • 54  residenti al di fuori della provincia di Ravenna
  • 453 a Ravenna
  • 132 a Faenza
  • 77 a Cervia
  • 68 a Lugo
  • 62 a Russi
  • 38 a Bagnacavallo (+ 1)
  • 31 ad Alfonsine
  • 22 a Castel Bolognese
  • 21 a Fusignano
  • 16 a Cotignola
  • 12 a Massa Lombarda
  • 11 a Brisighella
  • 8 a Conselice
  • 8 a Riolo Terme
  • 6 a Solarolo
  • 4 a Sant’Agata sul Santerno
  • 2 a Casola Valsenio
  • 1 a Bagnara

NB: la somma dei casi non corrisponde a 1.024, bensì a 1.026 (c’è qualche errore nella imputazione dei casi Comune per Comune, che non dipende da noi)

L’informativa delle autorità sul nuovo caso e sul decesso di una donna a Ravenna

Per la giornata di oggi per il territorio provinciale di Ravenna è stata comunicata una nuova positività. Si tratta di un paziente in isolamento domiciliare, la cui positività è dovuta a contatti con casi accertati. Si segnala purtroppo anche un decesso: una donna di 97 anni con gravi patologie pregresse. Si sono inoltre verificate 13 guarigioni complete e 2 guarigioni cliniche (per le quali i pazienti dovranno sottoporsi a tamponi di negativizzazione). Sono, infine, circa 220 le persone in quarantena e sorveglianza attiva in quanto contatti stretti con casi positivi o rientrate in Italia dall’estero.

NUMERO VERDE REGIONALE: 800.033.033

NUMERO TELEFONICO NAZIONALE: 1500

  • www.salute.gov.it
  • www.regione.emilia-romagna.it
  • www.auslromagna.it

 

Più informazioni su