Fondamenta Cesena. I candidati Bisulli e Placucci precisano alcune proposte per i quartiere Fiorenzuola

Più informazioni su

Anna Maria Bisulli e Tommaso Placucci, candidati di Fondamenta nella lista “Cesena città dei Quartieri”, precisano alcune proposte legate al programma del quartiere Fiorenzuola presentato per le elezioni di domenica 20 settembre 2020.

“Nel quartiere, il cosiddetto “Palazzaccio” attende da molto tempo di essere recuperato. L’esigenza di spazi dedicati ai giovani, al mondo della scuola (molti plessi presenti), alle associazioni di vario genere, la creazione di una vera biblioteca di quartiere, (progetto Cesena Città del Libro) potrebbero trovare la soluzione giusta finalmente collocandoli nel recuperato luogo simbolo della Fiorita, con il verde utilizzato come tale e senza altro da costruire. In previsione della realizzazione del nuovo ospedale, sin da subito si deve pensare al riutilizzo e al recupero degli spazi dell’ospedale Bufalini, e, nella fase di transizione, le parti più vecchie e non antisismiche potranno essere demolite e sostituite da un parco verde. Pensiamo che si possa fare lì una Nuova Sanità Territoriale importante per molte patologie croniche, ma tanto altro potrà essere attivato” riporta la nota.

“Sarà nostra cura riverificare a che punto è  – prosegue la nota – il piano di Risanamento Acustico delle Ferrovie dello Stato nella zona Fiorita. Nel 2017 la realizzazione di una barriera antirumore, piano 2010, era in attesa di approvazione da parte della Conferenza Stato-Regioni. La soluzione del problema deve avvenire in tempi brevi, ne va della salute di chi abita accanto la ferrovia. Il nostro impegno sarà far partecipare alle scelte i cittadini del quartiere, convinti che l’ascolto delle loro esigenze aiuti a fare meglio ed a umanizzare la sanità. Riteniamo sia importante favorire il buon vicinato sostenendo occasioni di fare insieme, incontri conviviali, culturali e di solidarietà, ma anche la partecipazione dei giovani che possono vivere la realtà accogliente del quartiere”.

“Ci impegneremo perché le istanze dei cittadini giungano all’Amministrazione Comunale – puntualizza la nota – prima della predisposizione del Bilancio di Previsione per aver certezza della loro realizzazione. Per ultimo, ma non meno importante, vogliamo impegnarci per la soluzione di eventuali situazioni di degrado, sollecitando maggior pulizia delle strade, arredi urbani mancanti o rotti, segnalando i rifiuti fuori posto e quant’altro deturpi la nostra realtà di quartiere”.

“Vogliamo invitare tutti al voto domenica 20 settembre dalle 8.00 alle 21.00, compresi i sedicenni e gli stranieri residenti da più di tre anni” termina la nota.

Più informazioni su