Ravenna, giovane con permesso di soggiorno per motivi umanitari trovato con 238 grammi di marijuana da spacciare

Più informazioni su

La Polizia di Stato ha denunciato K.M., 21enne gambiano, per il reato di ricettazione. Ieri mattina agenti della Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Ravenna, nel corso di un’azione antidroga nell’area attigua alla stazione ferroviaria, ha proceduto al controllo del giovane del Gambia con permesso di soggiorno per motivi umanitari, disoccupato e con precedenti di polizia per reati in materia di stupefacenti e reati contro la persona. Nella circostanza i poliziotti hanno perquisito anche la camera del B&B occupata dal giovane.

Gli agenti della Narcotici hanno rinvenuto e sequestrato complessivi 238 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, in parte già suddivisa in dosi, oltre al sequestro di una bilancina di precisione e materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente. K.M. è stato quindi dichiarato in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Espletate le formalità di legge, l’arrestato è stato sottoposto alla misura pre-cautelare degli arresti domiciliari presso la struttura ricettiva in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida dell’arresto.

Questa mattina il Tribunale di Ravenna, dopo la convalida dell’arresto, ha concesso all’indagato i termini a difesa rinviando la celebrazione del processo al 12 gennaio 2021; nel frattempo il Giudice ha sottoposto K.M.  alle misure dell’obbligo di soggiorno nel comune di Ravenna e la presentazione alla Polizia Giudiziaria per due volte a settimana.

 

Più informazioni su