Pusher arrestato dai carabinieri: era a spasso per le vie di Riccione

Più informazioni su

I carabinieri della Tenenza di Cattolica, nella tarda serata di ieri, hanno tratto in arresto un uomo di nazionalità albanese, classe ’96, operaio, gravato da alcuni precedenti per furto risalenti all’età minorile, ritenuto responsabile del reato di detenzione e spaccio di stupefacenti.

In particolare, nel corso di una mirata attività investigativa finalizzata al contrasto dello spaccio di stupefacenti, i carabinieri, dopo un lungo servizio di pedinamento, hanno bloccato l’uomo per un controllo mentre si aggirava per le strade di Riccione, sorprendendolo con indosso 41 gr. di cocaina ed 1,5 gr. di marijuana.

Senza opporre alcuna resistenza, l’uomo, confermando il sospetto degli inquirenti, ha ammesso di detenere la sostanza e di spacciarla per arrotondare. Così i carabinieri si sono recati presso la sua abitazione in Montescudo ed hanno portato a termine una perquisizione domiciliare che ha consentito di rinvenire 6.500 euro circa in banconote di piccolo taglio, risparmi accumulati grazie agli introiti dell’attività illecita.

Immediatamente dichiarato in arresto, l’uomo è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della tenenza in attesa delle celebrazione del rito direttissimo previsto per la mattinata odierna davanti al Tribunale di Rimini.

 

Più informazioni su