Concluse le operazioni di brillamento di un ordigno a Riolo Terme foto

Più informazioni su

Domenica 21 febbraio, alle 12.00 in punto si sono concluse le operazioni di brillamento dell’ordigno risalente al 2° conflitto bellico, del peso di circa 230 kg, rinvenuto nelle campagne di Riolo Terme, a Mazzolano.

Le attività di bonifica, svolte dai militari dell’8° Reggimento Guastatori Paracadutisti della “Folgore” sono perfettamente riuscite e l’ordigno è stato fatto brillare come previsto senza causare danni a persone e cose, in particolare grazie alla preparazione del personale dell’Esercito addestrato per lo scopo.

Per raggiungere tale obiettivo è stata attivata anche la macchina della Protezione Civile, coordinata dalla Prefettura di Ravenna, che ha funzionato alla perfezione. Per garantire la sicurezza della popolazione durante le attività di brillamento, è stato necessario effettuare uno sgombero totale della popolazione residente per un raggio di 1286 m, coinvolgendo pertanto anche alcune abitazioni in Comune di Imola.  Sono state inoltre chiuse le strade di accesso al sito, impedendo il transito nella zona.

La professionalità del personale che ha preso parte a questa operazione ha fatto si che nulla fosse lasciato al caso e che si raggiungesse l’obiettivo prefissato in totale sicurezza, in un momento peraltro reso ancora più complesso dalle necessarie misure di contrasto alla pandemia da Covid-19.

Alle operazioni hanno preso parte anche i volontari e quelli del Coordinamento provinciale fornendo un supporto fondamentale.

“Voglio quindi esprimere un gradito ringraziamento a nome mio e dell’Amministrazione Comunale di Riolo Terme alle donne e agli uomini che domenica scorsa, grazie alla loro professionalità, hanno determinato la perfetta riuscita delle operazioni di brillamento dell’ordigno in loc. Mazzolano in totale sicurezza” è il commento del Sindaco Alfonso Nicolardi a conclusione dell’intervento.

Più informazioni su