Quantcast

Fratino libera plastica: pulizia all’alba della spiaggia di Lido di Dante al termine della nidificazione

Appuntamento sabato 7 agosto, alle ore 5.45

Più informazioni su

Fratino libera plastica: al termine della nidificazione la Rete di associazioni “Salviamo il fratino della costa ravennate” organizza una pulizia all’alba della spiaggia “zona blu” della Riserva Naturale “Duna costiera ravennate e foce del torrente Bevano” a Lido di Dante.

La stagione riproduttiva del fratino a Lido di Dante si è conclusa nel migliore dei modi, con cinque nuovi pulli di fratino involati su sei nati: percentuali ottime considerando che su dieci pulli nati se ne invola in media uno solo. La spiaggia, come da disposizioni dei Carabinieri Forestali per la biodiversità, verrà riaperta al termine della nidificazione nella mattinata di sabato 7 agosto, e, proprio per non chiedere deroghe e rispettare i tempi stabiliti, i bagnanti verranno accolti su una spiaggia pulita dalla plastica e dai rifiuti all’alba dello stesso giorno.

Un modo per ringraziare tutti i cittadini che hanno rispettato scrupolosamente le disposizioni ed atteso pazientemente, consentendo, con la loro collaborazione e sensibilità, questo importantissimo risultato.

Il fratino, come si sa, è specie gravemente minacciata di estinzione.

I volontari della rete di associazioni aspettano i cittadini più volenterosi, vista la levataccia, sabato 7 agosto, alle ore 5.45 presso la sbarra di accesso alla pineta Ramazzotti (zona camping Ramazzotti) a Lido di Dante, poi si proseguirà verso la spiaggia da pulire.

La pulizia durerà circa un paio d’ore. I sacchi per la raccolta verranno forniti, il consiglio è di portarsi i guanti.

“I volontari – commentano le associazioni ambientaliste in una nota – desiderano porgere un sentito ringraziamento a tutti i bagnanti della spiaggia libera sud di Lido di Dante ed un grazie speciale per “il Sindaco”, ovvero Thomas, che ci ha suggerito la pulizia senza mai dimenticare di buttare un occhio vigile sulla crescita dei piccoli fratini”.

Più informazioni su