Faenza, violenta rissa tra baby gang e giostrai al luna park. Un ragazzo finisce in ospedale

Più informazioni su

Una violenta rissa tra una baby gang e i giostrai del luna park in piazza d’Armi a Faenza è scoppiata lo scorso martedì 15 giugno; lite che ha richiesto l’intervento sul posto delle forze dell’ordine e dell’ambulanza. Il gruppo di ragazzi era formato sia da italiani che da giovani provenienti da varie parti dell’Africa. La notizia è riportata sul Corriere di Romagna e su Il Resto del Carlino, in edicola oggi, 23 giugno.  Stando a quanto raccontato da Emilio Berdondini, portavoce dei giostrai, tutto sarebbe iniziato con il tentativo, da parte di un minore, di saltare la fila per accedere a una giostra. Quando il proprietario gli ha fatto notare che doveva tornare indietro, l’adolescente ha iniziato a inveire e protestare. Sempre lo stesso ragazzo poi si sarebbe fatto raggiungere dal gruppo di amici per essere “sostenuto” nel corso della lite.

Così è esplosa una vera e propria rissa tra la baby gang e alcuni giostrai che intanto si erano avvicinati, terminata con una contusione al volto per uno dei giovani, e l’arrivo dell’ambulanza, intervenuta sul posto insieme a Carabinieri, Polizia di Stato e Polizia locale. Alcune persone presenti hanno riferito di avere visto anche bastoni e lanci di panche, ma saranno le indagini affidate alla Polizia ha fare chiarezza su quanto accaduto.

La paura dei proprietari delle giostre è che il ripetersi di tali episodi possa allontanare famiglie e comitive dal luna park.
Per questo motivo  è stato richiesto un presidio di sicurezza rafforzato su piazza d’Armi, attivo già da ieri sera con Polizia e Carabinieri.

Più informazioni su