Al Mic Faenza nell’ambito dei “Martedì d’estate” Paolo Cortesi presenta “Il genio e il dragone. Leonardo in Romagna”

Più informazioni su

“Il genio e il dragone. Leonardo in Romagna (1502)” è il titolo del libro di Paolo Cortesi, edito da Casalini, che lo stesso autore presenterà domani – martedì 23 luglio, alle ore 18.00 – al Museo internazionale delle ceramiche di Faenza (viale Baccarini 19). L’evento, organizzato in collaborazione da Casa Museo Bendandi e dal Mic in occasione delle iniziative su “Leonardo da Vinci nei 500 anni dalla morte (1452-1519)”, si inserisce nella programmazione 2019 dei Martedì d’estate.

Al termine della conferenza è anche prevista una degustazione di vini Caviro. Il volume di Paolo Cortesi è dedicato alla figura di Leonardo da Vinci che nel 1502 si trovava in Romagna al seguito di Cesare Borgia, figlio di Papa Alessandro VI, e fu incaricato, con pieni poteri, di esaminare città e rocche e decidere gli eventuali lavori di consolidamento. L’esperienza di Leonardo in Romagna è un’esperienza breve nella quale, tuttavia, esprime il suo genio di osservatore e la sua straordinaria innovazione tecnologica.

Paolo Cortesi è scrittore e saggista. La sua biografia Cagliostro (Newton Compton) ha vinto il Premio Castiglioncello nel 2005. Tra i suoi saggi più recenti: L’officina di Nostradamus (Carocci editore) e Forse non tutti sanno che in Emilia Romagna (Newton Compton), entrambi usciti nel 2018. Gli ultimi romanzi pubblicati sono La velocità dei corpi e Marcel Proust e l’assassinio delle Tuileries, entrambi editi da Piemme. Per i tipi del Ponte Vecchio ha pubblicato Il Risorgimento in Romagna (2010), I misteri di Forlì (2013) e I segreti di Forlì (2015). Ha scritto inoltre i testi delle due serie del programma “Testimoni”, trasmesso da Rai Storia.

Più informazioni su