Quantcast

Stagione a Rimini: un avvio che preannuncia buoni segni di ripresa

Più informazioni su

All’indomani del via libera definitivo del Parlamento europeo al certificato digitale Covid dell’Ue, che sarà adottato a partire dal primo di luglio, si aprono nuove prospettive concrete per il turismo riminese, che già dalle prime luci della stagione, registra l’interesse della clientela straniera.

Per il mese di giugno, gli alberghi stanno registrando una vivacità decisamente superiore al 2020, sia nella quantità di richieste, sia nelle prenotazioni. Se lo scorso anno di questi tempi gli alberghi erano ancora chiusi, quest’anno i turisti, anche quelli stranieri, soprattutto Tedeschi e Svizzeri, hanno già approfittato del ponte dell’Ascensione per godersi il mare Adriatico. Dato particolarmente significativo nel descrivere una situazione in netto miglioramento, anche se ancora i numeri del 2019 sono lontani.

La stagione però, entrerà nel vivo a partire dal weekend del 19 giugno, stando alle prenotazioni già acquisite, ancora una volta con ampio anticipo sull’anno scorso. Per quanto riguarda i mesi di luglio e agosto, il trend è ancor più interessante: accanto alle richieste e alle prenotazioni degli Italiani e ai già citati Tedeschi e Svizzeri, si sono fatti avanti Francesi, Inglesi, Austriaci e Polacchi, che confermano l’interesse chiedendo preventivi o prenotando dai portali internazionali, sapendo che le politiche di cancellazione applicate dai nostri operatori sono anche quest’anno molto favorevoli per incentivare le vacanze.

Insomma, alla sicurezza del Green Pass Europeo, Rimini risponde rilanciando la nuova stagione balneare anche grazie ad un cartellone di eventi di qualità, alle numerose esperienze disponibili sul territorio, alla promozione estera coordinata, a partire da APT fino a VisitRimini. Una citazione a parte va ai collegamenti aerei dei nostri tre aeroporti regionali, che hanno ripristinato i voli da tutta Europa, Est incluso, senza dimenticare l’intramontabile treno Monaco-Rimini.

Più informazioni su