La Pigna: il Comune di Ravenna faccia come Rimini e Forlì, adotti subito le fototrappole

Più informazioni su

La Pigna chiede al Sindaco di Ravenna di fare al più presto come i suoi colleghi di Rimini e Forlì e di installare le fototrappole per sanzionare gli incivili del rusco.

“Era il 16 ottobre 2018 quando il Consiglio comunale di Ravenna approvò all’unanimità il nostro ordine del giorno che chiedeva al Sindaco di Ravenna Michele de Pascale di adottare ed utilizzare il sistema di telecamere mobili, le così dette “fototrappole”, al fine di individuare e sanzionare i responsabili dell’abbandono di rifiuti ingombranti e/o pericolosi. – scrive La Pigna – Ad oggi, non risulta alcuna azione da parte dell’amministrazione de Pascale in questo senso, mentre si registrano, ormai quotidianamente, episodi di abbandono di rifiuti di vario tipo. Insomma, gli incivili continuano ad agire indisturbati sapendo che non verrano individuati e sanzionati.”

È invece notizia di questi giorni, dice La Pigna, che a Rimini, dopo aver installato le Fotocamere di Controllo Ambientale (AFC), “sono state individuate oltre cento irregolarità in un solo mese”. Lo stesso è accaduto a Forlì, dove l’utilizzo delle fototrappole avrebbe “consentito in poche settimane di sanzionare 68 responsabili di abbandono di rifiuti”. “Ravenna continua, invece, ad essere una  “zona franca“ per  il degrado urbano e la sporcizia, grazie ad una amministrazione completamente assente” conclude La Pigna.

Più informazioni su