Andrea Corsini raddoppia in Regione: confermato al turismo, riceve anche deleghe pesanti a Infrastrutture e Trasporti

Barattoni (PD): “Soddisfazione per l’ingresso di Andrea Corsini nell’esecutivo e di Gianni Bessi in Consiglio”

Più informazioni su

Il ravennate Andrea Corsini raddoppia in Regione. Conserva il turismo e prende altre deleghe di grande importanza: le infrastrutture, la mobilità e i trasporti. Oggi giovedì 13 febbraio, Stefano Bonaccini ha annunciato la composizione della nuova giunta regionale. “Squadra che vince non ci cambia – ha detto il Presidente motivando le molti new entry nel governo della Regione – Io l’ho cambiata quasi tutta, perché c’è bisogno di continuare con il cambiamento e l’innovazione.”

LA NUOVA GIUNTA

Davide Baruffi, già Sindaco di Soliera, deputato e segretario Pd di Modena, sarà sottosegretario alla Presidenza. L’ex europarlamentare Elly Schlein – promotrice della lista progressista ed ecologista Emilia-Romagna Coraggiosa, la più votata il 26 gennaio – è la nuova vicepresidente dell’Emilia-Romagna. Si occuperà di contrasto alle diseguaglianze e all’emergenza climatica, una delega che comprende il Patto per il Clima, il Welfare, le Politiche abitative, le Politiche giovanili, i Rapporti con l’Unione Europea. Raffaele Donini, già Vice Presidente uscente, ha la delega della Sanità regionale. L’ex vicesegretario nazionale della Cgil, Vincenzo Colla, si occuperà di Sviluppo economico, Green economy, Lavoro e Formazione. Irene Priolo già Assessore a Bologna, si occuperà di Ambiente, Difesa del suolo e della costa e Protezione civile.

Andrea Corsini seguirà Mobilità e trasporti, Infrastutture, Turismo e Commercio. Barbara Lori sarà Assessore alla Montagna e alle aree interne, alla Programmazione territoriale, alle Pari opportunità. Alessio Mammi si occuperà di Agricoltura e agroalimentare, caccia e pesca. Paola Salomoni pro rettrice dell’Ama Mater avrà le deleghe alla Scuola, all’Università e ricerca, all’Agenda digitale. Il manager culturale Mauro Felicori, ex responsabile della Reggia di Caserta, sarà Assessore alla Cultura e al Paesaggio. Infine Paolo Calvano già segretario regionale Pd seguirà Bilancio, Personale, Patrimonio, Riordino istituzionale.

L’ingresso di Andrea Corsini in Giunta porta il primo dei non eletti fra le fila Pd a Ravenna – Gianni Bessi – in Consiglio regionale.

LE PRIME REAZIONI

Barattoni (PD): “Soddisfazione per l’ingresso di Andrea Corsini nell’esecutivo e di Gianni Bessi in Consiglio”

Grande soddisfazione è stata espressa dal segretario provinciale del PD ravennate Alessandro Barattoni per la nomina della nuova giunta che affiancherà il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. Nel formulare ai nuovi assessori gli auguri di un proficuo lavoro, Barattoni ha rivolto parole di particolare approvazione per la nomina del ravennate Andrea Corsini che assumerà le deleghe alle Infrastrutture, Mobilità e Trasporti e al Turismo e Commercio.

“L’ingresso di Andrea Corsini nell’esecutivo guidato da Bonaccini – sottolinea Barattoni – va salutato con particolare compiacimento perché rappresenta il giusto riconoscimento al bagaglio di esperienza accumulato nella scorsa legislatura e al suo alto spessore tecnico e politico nonché ai consensi riportati durante l’ultima tornata elettorale. È stato premiato il grande lavoro svolto in questi anni da una figura di assoluta qualità, riconosciuta nell’intera regione. Quello delle infrastrutture poi è un argomento molto importante per noi che abbiamo messo sul tavolo diverse priorità nel corso della campagna elettorale e ci attendiamo che questi temi siano basilari nel prossimo mandato.”

Medesimo apprezzamento il segretario democratico ha espresso nei confronti del ritorno in Consiglio regionale di Gianni Bessi che prenderà posto in assemblea.

“Con Gianni Bessi – dice Barattoni – abbiamo condiviso un percorso significativo per il nostro territorio. La sua competenza ed esperienza rendono oggi ancora più importante la sua presenza tra i banchi del Consiglio, all’interno del quale non mancherà di distinguersi ancora una volta per il suo riconosciuto impegno e insieme a Manuela Rontini formerà una squadra di grande valore molto radicata sul territorio. Durante quest’ultimo periodo – conclude Barattoni – ho visto una gran voglia di partecipazione democratica che ha fatto riempire le piazze per contrapporsi al rancore e all’antipolitica. Quindi rinnovo a tutti gli auguri di buon lavoro nella convinzione che sapranno operare al servizio dei cittadini intercettando le loro esigenze e le loro speranze”.

Più informazioni su