È nata la birra “Rally di Romagna mtb”: debutterà a fine maggio nel bike-village di Riolo Terme

Più informazioni su

Nelle torride giornate di giugno, la birra è – da sempre – una delle grandi protagoniste dell’area expò del Rally di Romagna.

E da quest’anno, per alzare ulteriormente la qualità dei prodotti a “km 0” proposti nel bike-village di Riolo Terme, lo staff organizzativo del Romagna Bike Grandi Eventi ha siglato una nuova partnership con l’azienda Claterna di Castel San Pietro che da tre anni produce un’apprezzatissima birra agricola artigianale.

E proprio in occasione dell’undicesima edizione del Rally di Romagna di mountain-bike (dal 29 maggio al 2 giugno), il titolare del birrificio – Pierpaolo Mirri – ha deciso di rendere omaggio al mondo dell’off-road, creando una bionda ad hoc e chiamandola proprio con il nome dell’evento: “La birra ‘Rally di Romagna’ avrà un tasso alcolemico leggermente più basso – spiega -. Sarà una bevanda ad alta fermentazione sempre basata su un luppolo nobile con una profumazione intensa ed un aroma fresco e speziato, ciò che ci vuole insomma per dissetare gli sportivi”.

Originario di Castel San Pietro Terme, il birrificio Claterna – in pochi anni di attività – “si è ritagliato un ruolo importante nel mercato delle birre agricole artigianali, diventando – per qualità e creatività – uno dei marchi di riferimento nel comparto delle bionde non industriali”. Una delle particolarità delle birre sono i nomi, che si ispirano a quelli delle persone che, in vari modi, hanno contribuito alla nascita e al successo di questa realtà imprenditoriale emergente. Da Pietro a Nonno Gualtiero, da Marina a Gianni, le creazioni al malto di Claterna raccontano un territorio, una passione e le storie di una vita consacrata all’amore per la birra.

 

Più informazioni su