Ravenna. All’Almagià e a La Torre gli “appunti coreografici” di 13 aspiranti DanzAutori

Più informazioni su

Si conclude venerdì 24 gennaio dalle ore 15.30 tra le aule del Centro Studi La Torre e le Artificerie Almagià il lungo anno di lavoro del corso di formazione DanzAutore Contemporaneo, il percorso di alta formazione dei nuovi linguaggi coreografici finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e dal Fondo Sociale Europeo e progettato e realizzato da Centro Studi La Torre, Canteri Danza, IDA International Dance Association, Iscom E.R. e Associazione Nervitesi.
Tredici aspiranti danzautori, dopo un anno di incontri e lezioni con alcuni coreografi della scena contemporanea, critici, studiosi e organizzatori del settore, presenteranno al pubblico i  loro primi “appunti coreografici”, primi esperimenti di costruzione coreografica realizzati durante il corso di studi.

Un percorso complesso che ha visto la partecipazione di diversi docenti quali Marco Valerio Amico/gruppo nanou, Simona Bertozzi/Nexus, Nicola Galli, German Jauregui, Francesca Pennini/CollettivO CineticO, Enrico Pitozzi, Carmelo Zapparrata, Selina Bassini, Paolo Brancalion, Massimo Carosi, Francesca Serena Casadio, Agnese Doria, Monica Francia, Franco Masotti, Giulia Melandri, Paola Ponti, Carla Rizzu, Federico Tanzi, Rita Valbonesi, coinvolti per indagare con cura i tanti aspetti della creazione coreografica e del sistema danza italiano.

Con ognuno di essi, ciascuno per il proprio ambito di competenza, i giovani autori in erba hanno approfondito materie come storia della danza, tecnica corporea di danza contemporanea, sviluppo del linguaggio coreografico, tecniche di drammaturgia, illuminotecnica teatrale, strategia e pratica per lo sviluppo e la diffusione dello spettacolo dal vivo, la musica nella composizione coreografica, anatomia esperienzale in movimento.

“Il corso che ha preso avvio esattamente un anno fa, nel gennaio 2019, ha permesso ai partecipanti non solo di confrontarsi con affermati professionisti di settore in un’ottica di scambio e condivisione di saperi, nozioni ed esperienze, ma ha permesso loro di costruire e sviluppare il proprio processo creativo – spiegano da Cantieri Danza- . La formazione è stata infatti concepita e sviluppata in un tempo lungo che permettesse la trasmissione di strumenti e l’opportuna sensibilità per entrare in risonanza con le proprie competenze, riconoscerle e metterle a fuoco insieme alla consapevolezza dei propri mezzi rompendo così la consuetudine della formazione laboratoriale con tempi contingentati che, nella maggior parte dei casi, permette il solo passaggio di codici da parte dei maestri”.

La classe dei danzautori che hanno preso parte a questo articolato percorso formativo è composta da Majd Alaalash, Sara Bocchini, Nicolas Grimaldi Capitello, Stefania Canini, Francesca Caselli, Eleonora Galeazzi, Milena Morelli Vaccarini, Marco Oriundo, Francesca Pizzagalli, Linda Ricci, Irene Rossi, Amalia Ruocco, Eleonora Vacca.

L’evento si inserisce inoltre nell’ottava edizione della rassegna sulle forme della danza contemporanea ToDay ToDance promossa da Cantieri Danza, Ravenna Teatro Ravenna Manifestazioni, E-Production, Teatro del Drago con il sostegno di Comune di Ravenna, Regione Emilia-Romagna.

Venerdì 24 gennaio
Sguardi sulla giovane danza d’autore
a cura di Cantieri Danza
dalle ore 15.30 presso il Centro Studi La Torre (solo su invito)
dalle ore 18.30 presso Artificerie Almagià (ingresso libero, ma si consiglia la prenotazione)

Per info
organizzazione@cantieridanza.org
www.cantieridanza.org
facebook: cantieridanza | instagram: cantieridanza

Più informazioni su