Il Bologna giocherà al Benelli di Ravenna? Forse sì, la macchina è in moto e c’è anche di più

Più informazioni su

L’operazione di restyling dello stadio Dall’Ara di Bologna sta per cominciare. E Ravenna con lo stadio Benelli è della partita, come ha annunciato ieri il comunicato dell’Amministrazione comunale ravennate dopo l’incontro in mattinata tra il Sindaco Michele de Pascale, l’Assessore allo sport Roberto Fagnani, l’Ad della squadra rossoblù Claudio Fenucci e l’assessore regionale al turismo in odore di riconferma (dovrebbe avvenire oggi), Andrea Corsini. Ma in ballo potrebbe esserci molto di più di un semplice utilizzo del Benelli per le partite del Bologna. Intanto ci sono i lavori di ristrutturazione del Benelli da fare, perché lo stadio nelle condizioni attuali non potrebbe ospitare il Bologna di serie A. In secondo luogo pare ci sia un serio interessamento del patron del club rossoblù, l’italo-canadese Joey Saputo, verso la società ravennate. Lo riportano i quotidiani sportivi oggi in edicola e lo scrive anche il Corriere Romagna. Insomma molta carne è al fuoco e la Ravenna del calcio potrebbe entrare in un bel giro.

Il restyling del Dall’Ara. Il Bologna ha costituito la società Bologna Stadio Spa, che ha per oggetto sociale la riqualificazione e la gestione del Dall’Ara e dell’area dell’Antistadio: Joey Saputo dato in arrivo oggi giovedì sotto le Due Torri, presenterà al Consiglio comunale a Bologna la sua proposta nei primi giorni della prossima settimana, indicando il partner preferito dalla società (dovrebbe essere Impregilo, secondo quanto riporta Repubblica.it).

I lavori per il nuovo stadio di Bologna potrebbero cominciare nell’estate del 2021 (migliore ipotesi) o del 2022, e potrebbero avere una durata di 3 anni: almeno per la prima stagione la squadra rossoblu giocherebbe fuori città. Dove?

Inizialmente erano state prese in considerazione le candidature di Modena e Ferrara, ma poi i vertici della società bolognese hanno virato su Ravenna. Quindi è verso la nostra città che Bologna, Regione e le Prefetture si stanno indirizzando, per motivi di ordine pubblico, in virtù del gemellaggio tra le due tifoserie.

“Il BFC insieme al Comune di Bologna sta portando avanti un progetto ambizioso sullo Stadio Dall’Ara che, con ogni probabilità, lo renderà inutilizzabile per diversi mesi – ha dichiarato il Sindaco di Ravenna de Pascale dopo l’incontro di ieri in Piazza del Popolo –. Per tale motivo, anche in virtù dei fortissimi rapporti di amicizia che legano le due Città e le due tifoserie, Comune e Bologna FC, con il fondamentale supporto del Ravenna Football Club, hanno avviato un confronto tecnico per capire se Ravenna potrà dare ospitalità al Bologna per il periodo di inutilizzabilità del Dall’Ara”.

Il Benelli ha una capienza di 12-13 mila posti che potrebbe essere ampliata fino a 16 mila. Per gli interventi di adeguamento si parla di circa 8-10 milioni di euro di investimento, da realizzare ovviamente entro l’estate 2021, con una consistente partecipazione del Bologna ai costi di realizzazione.

Naturalmente, al di là del sobrio comunicato di Palazzo Merlato, la politica locale e il mondo calcistico locale sono in fibrillazione per cercare di portare a casa questo risultato e per non lasciarsi scappare questa ghiotta occasione.

Più informazioni su