Quantcast

Adriatico Wind Club Ravenna schiera tre atleti al Mondiale Techno 293 di Torbole

Più informazioni su

A Porto Corsini bellissime giornate di sole, vento e onda stanno offrendo la possibilità alla squadra agonistica dell’Adriatico WInd Club Ravenna di affinare gli ultimi dettagli con il coach Roberto Pierani in preparazione al Campionato del Mondo della classe Giovanile di tavole a vela Techno 293. Il Campionato, che inizierà lunedì prossimo presso il Circolo Surf Torbole sul lago di Garda, è una grande opportunità di chiudere la stagione con ulteriori soddisfazioni e sicuramente con una importante esperienza agonistica.

Saranno Matteo Montanari tra gli under 15, Luca Barletta e Francesco Forani tra gli under 17 a difendere i colori dell’Adriatico Wind Club, che in questo 2021 tanti podi ha conquistato a livello nazionale. Giovedì 21 ottobre a Porto Corsini si svolgerà l’ultimo allenamento prima di partire per il lago di Garda, che ancora una volta raduna il meglio del windsurf internazionale, così come da tradizione. Una tradizione che va di pari passo con il l’Adriatico Wind Club, tra i pionieri ad organizzare regate di windsurf in Italia. E in questi ultimi anni lo stesso circolo sta crescendo con una squadra agonistica non solo forte, ma anche variegata: dai più piccoli ai più grandi le classi in cui i ragazzi sono impegnati sono sia quelle giovanili come il Techno 293, che quelle Foil e Formula, coprendo l’intero mondo del windsurf a livello agonistico.

Mentre a fine ottobre i tre atleti di punta saranno impegnati al Mondiale, alla sede dell’Adriatico Wind Club si comincia già a pensare alla stagione prossima per l’organizzazione di eventi: lo spazio ampio della sede permette di accogliere eventi di rilievo, così come è successo in questi anni con il Memorial Ballanti-Saiani, che via via è diventato un appuntamento sempre più partecipato e di livello. “L’impegno del Circolo con i ragazzi è stato grande, ma ha dato enormi soddisfazioni per i podi conquistati durante la stagione e per la squadra che siamo riusciti a creare, unita, impegnata, sempre più in crescita” – ha commentato il presidente Giovanni Forani – Ora abbiamo il più importante evento dell’anno, un mondiale che non è escluso che possa riservare qualche bel piazzamento dei nostri tre atleti, che tanto si sono impegnati in questa stagione, spronati dal nostro grande coach Roberto Pierani” – ha concluso Forani.

Più informazioni su